Fimi al tavolo permanente degli imprenditori, dei lavoratori e dei consumatori per la lotta alla contraffazione

Anche FIMI – federazione industria musicale italiana – ha preso parte giovedì scorso al Tavolo Permanente degli imprenditori, lavoratori e dei consumatori per la lotta alla contraffazione, istituito e convocato dall’Alto Commissario per la Contraffazione e al quale hanno partecipato tra gli altri anche il Sottosegretario allo Sviluppo Economico, Paolo Giaretta, e i rappresentanti di Confindustria, Confcommercio, Confartigianato, Confesercenti, Federalimentari, Cgil, Cisl e Uil.
Nel settore discografico il fenomeno della pirateria offline e online incide ancora pesantemente sull’economia dell’intero comparto: oltre alla tradizionale vendita in strada di cd e dvd masterizzati illegalmente, negli ultimi anni infatti è aumentato notevolmente anche il fenomeno del p2p illegale.
“Ad oggi sono oltre 170 il numero di soggetti denunciati per violazione delle norme sul diritto d’autore” ha spiegato Enzo Mazza, presidnente di FIMI, “oltre ad interventi di tipo repressivo, tanto ancora si può fare in ambito educativo, con particolare attenzione alle giovani generazioni, e soprattutto in campo di applicazione delle norme attualmente in vigore nel nostro Paesi”.

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.