Entertainment Software Association soddisfatta delle azioni antipirateria

Entertainment Software Association (ESA), l’associazione che rappresenta gli editori statunitensi di video game, ha espresso il proprio apprezzamento per l’azione condotta dalle istituzioni contro la pirateria e in particolare si è detta soddisfatta in relazione alla severità con la quale i giudici hanno trattato i pirati.
Una recente sentenza ha infatti stabilito per Sean Breen, accusato di avere illegalmente distribuito software ludico in Rete, una pena pari a 50 mesi di reclusione in considerazione anche del ruolo di leader ricoperto nell’organizzazione dedita alla pirateria denominata Razor1911.
L’arresto era stato realizzato nel corso dell’operazione internazionale di repressione del crimine ‘Bucaniere’ che aveva portato a un notevole numero di arresti e di sequestri.

La redazione (Raimondo Bellantoni)

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.