Detenzione e multa per pirata tedesco

Un cittadino tedesco è stato condannato a un anno di detenzione e a una ammenda di 10.000 Euro per il ruolo svolto nella conduzione del più grande impianto di produzione di CD pirata sequestrato in Europa Occidentale. L’impianto situato nell’area tra Bonn e Colonia, era in grado di produrre sino a un milione di Cd all’anno per un valore di più di 15 milioni di Euro.
La scoperta dell’impianto, avvenuta nello scorso settembre, è stata il frutto di una operazione internazionale di polizia svoltasi in collaborazione tra Italia, Germania, Olanda e Gran Bretagna.
IFPI ha apprezzato l’azione dei giudici asserendo che tali decisioni sono utili per diffondere l’idea che la pirateria non è un fatto illecito minore, ma un reato da perseguire e contrastare.

La redazione

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.