Contraffazione: accordo dell'Alto Commissario con l'Agenzia delle Dogane

L’Alto Commissario per la lotta alla contraffazione Giovanni Kessler e il Direttore dell’Agenzia delle Dogane Giuseppe Peleggi hanno firmato il 14 marzo un importante accordo volto a coordinare e indirizzare le comuni strategie di difesa della proprietà industriale ed intellettuale.
L’accordo, che fa seguito alla collaborazione tra l’Alto Commissario e l’Agenzia delle Dogane, è volto a dare un ulteriore impulso alla lotta alla contraffazione anche attraverso la partecipazione dell’Agenzia delle Dogane al Tavolo permanente delle Istituzioni Pubbliche istituito presso l’Alto Commissario. Consentirà inoltre un migliore coordinamento delle funzioni di sorveglianza svolte dall’Alto Commissario sul fenomeno della contraffazione che danneggia fortemente le imprese.
Punto centrale dell’accordo è la realizzazione di una banca dati per il monitoraggio della contraffazione e della pirateria, finalizzata alla elaborazione di modelli di analisi utili a migliorare la conoscenza del fenomeno e del suo impatto sul contesto socio-economico italiano.
L’Alto Commissario, al fine di conoscere il radicamento del fenomeno su determinate aree territoriali e su particolari flussi di traffico, potrà avvalersi della collaborazione dell’Agenzia delle Dogane che in questi ultimi anni ha raggiunto livelli di eccellenza distinguendosi anche a livello comunitario e presso l’Organizzazione Mondiale delle Dogane per i risultati raggiunti nella lotta alla contraffazione.
L’intesa prevede anche la partecipazione dell’Agenzia delle Dogane alle operazioni anticontraffazione promosse dall’Alto Commissario da realizzare congiuntamente con le forze di polizia e le altre Amministrazioni dello Stato competenti sulla materia.
Fonte: S.I.A.E.

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.