CD e VHS pirata, Finanza scopre centrale di riproduzione a Lecce

La Guardia di Finanza ha scoperto al sesto piano di una palazzina, a Lecce, un laboratorio per la riproduzione di audiovisivi.
Nel corso dell’operazione, durante la quale sono stati denunciati il padrone di casa, un uomo di 39 anni attualmente disoccupato e con precedenti, e un suo collaboratore esperto di informatica, un giovane di 26 anni, anche lui leccese e in attesa di prima occupazione.
La centrale illecita è stata scoperta seguendo gli spostamenti di uno dei collaboratori, che i militari sospettano rifornisse anche alcuni negozi compiacenti. Il giovane è stato infatti pedinato sino a che non ha raggiunto l’abitazione della zona 167/B, e più esattamente la mansarda all’interno della quale il 39enne padrone di casa aveva allestito la centrale illegale.
Nell’operazione sono stati sequestrati, oltre a CD e video originali, 236 CD per playstation, 214 musicassette, 2.405 CD musicali, tutti contraffatti, custodie, fotocopie di copertine di CD e video, nonchè ventuno videoregistratori, tre riproduttori DVD, otto masterizzatori ed altro materiale per la riproduzione.

La redazione

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.