Case discografiche: contenuti più ricchi per combattere la pirateria

Le case discografiche, duramente penalizzate dal fenomeno della pirateria, stanno cercando di porre in essere delle soluzioni che consentano di rendere più appetibile il prodotto originale, allo scopo di invogliare il pubblico all’acquisto dello stesso.
Creare insomma del valore aggiunto che invogli l’utente a spendere una somma di denaro superiore a fronte di un più ricco corrispettivo.
La Universal, per esempio, ha previsto che ogni copia del nuovo album di Bon Jovi, Bounce, sia dotata di un codice unico che consenta di accedere a un sito contenente informazioni esclusive in merito alla possibilità di prenotare in anticipo i biglietti del tour dell’artista e alcuni brani inediti della band.

La redazione

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.