Calcutta: polizia a scuola per combattere la pirateria

La situazione di Calcutta in relazione al problema della pirateria risulta drammatica, infatti la città registra il più alto numero di denunce legate al fenomeno della pirateria, circa il 75% dei CD e delle cassette commercializzate risultano di illecita fattura, mentre non risultano essere state inflitte pene per l’attività illecita condotta, e anche nel resto del Paese la situazione appare grave.
I dati sono stati rivelati dalla Associazione dei discografici nazionale (IMI) nel corso di una recente conferenza stampa.
Allo scopo di agire in misura più efficace sul fenomeno, la stessa IMI ha deciso di organizzare una serie di seminari formativi per le forze dell’ordine.
Molto duro il giudizio espresso da J. F. Ribeiro, attualmente a capo della sezione antipirateria di IMI, sulla magistratura.
Infatti secondo Ribeiro l’eccessiva indulgenza dei magistrati è una delle cause principali della proliferazione delle attività illecite: su 5427 casi di attività criminosa legata al mondo della musica solo 253 hanno portato a una condanna.
L’attività di formazione delle forze dell’ordine si spera possa dare nuova linfa e nuove armi per aumentare l’efficacia delle azioni antipirateria nel paese.

La redazione (RB)

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.