Azione antipirateria della polizia tedesca

Le forze di Polizia tedesche hanno reso noti i nomi di migliaia di utenti della Rete che accedevano a un sito pirata dal quale scaricavano illecitamente brani musicali.
I nomi sono emersi nel corso di una operazione volta a stroncare l’illecito scambio di bootleg, brani in formato digitale, software e giochi.
Le autorità non sono ancora state in grado di quantificare con precisione gli individui che avevano illecitamente scambiato file, ma il numero è decisamente rilevante e compreso tra le 8.000 e le 20.000 unità e i sospettati, se riconosciuti colpevoli, rischiano delle severe pene detentive.
L’investigazione aveva condotto all’arresto di 4 individui compresi tra i 19 e i 46 anni la cui testimonianza ha consentito di smantellare la rete pirata.
Si ritiene che il sito abbia generato guadagni illeciti per quasi un milione di Euro.
Secondo la Hamburg Society for the Prosecution of Copyright Infringements (GVU) ha comunicato che l’organizzazione smantellata è una delle più importanti presenti in Rete in territorio tedesco.
Si stima che la suddetta organizzazione abbia generato danni per decine di milioni di Euro nei confronti degli aventi diritto.

La redazione (Raimondo Bellantoni)

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.