Ancora una maxi operazione della GdF contro la pirateria informatica

La Guardia di Finanza della provincia di Livorno, al comando del Gen. B. Luciano Carta ha portato a termine un’altra maxi operazione volta a stroncare un illecito traffico di materiale informatico piratato.
Le investigazioni erano partite nel mese di luglio e hanno portato alla denuncia di 10 persone. Gli inquirenti si sono avvalsi della collaborazione di BSA (Business Software Alliance)
Sono stati sequestrati migliaia di programmi software, CD musicali e DVD cinematografici illecitamente duplicati per un valore di mercato di circa 6.500.000 euro.
L’indagine è stata condotta anche presso aziende della zona. I militari hanno potuto verificare la pratica del cosiddetto underlicensing ovvero l’acquisto di programmi utilizzati su più postazioni all’interno dell’azienda, un fenomeno che non pochi danni arreca alle aziende produttrici.
I responsabili delle aziende che operavano illegalmente sono indagati per il reato di cui all’art. 171 bis della Legge 248/00 sulla tutela del diritto d’autore e rischiano fino a tre anni di reclusione e 15.000 euro di multa. Alle sanzioni penali vanno aggiunte le sanzioni amministrative previste dall’art. 174 bis, pari al doppio del valore di mercato del software illegale rinvenuto.

La redazione

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.