Ancora centrali pirata scoperte a Palermo

Due centrali per la riproduzione illegale di supporti informatici sono state scoperte a Palermo dai finanzieri del Nucleo di polizia tributaria di Palermo che hanno arrestato Andrea Damiano, 30 anni, e Domenico Zappulla, 50 anni, per violazione della normativa sulla tutela dei diritti di autore.
Nelle loro abitazioni sono stati rinvenuti 6 torri di masterizzazione con assemblati 47 masterizzatori e 5 centraline di controllo, in grado di sfornare simultaneamente ed in un brevissimo tempo decine di copie di cd musicali o dvd di film. Scoperti anche oltre 10.000 per tra dvd, cd e videogiochi Play Station 2, già confezionati in custodie con le locandine fotocopiate a colori, del tutto simili agli originali, nonché un migliaio di supporti informatici nuovi, pronti per essere incisi. Il valore della merce sul mercato clandestino secondo la Guardia di Finanza è di almeno 100.000 euro.
L’anno scorso a Palermo la Guardia di Finanza ha accertato 146 casi di pirateria e indagato 150 persone, 11 delle quali arrestate. Sequestrati complessivamente oltre 50.000 cd e musicassette, 21 apparecchi audiovisivi, 33 computer, 420 supporti magnetici e 40 programmi software.
(AGI)

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.