Home » News » Antipirateria » Accordo S.I.A.E. e associazioni di categoria per le fotocopie nei centri di riproduzione

Accordo S.I.A.E. e associazioni di categoria per le fotocopie nei centri di riproduzione

La Società Italiana Autori ed Editori SIAE, l’Associazione Italiana Editori (AIE), le Associazioni degli scrittori (il Sindacato Nazionale Scrittori, SNS, il Sindacato Libero Scrittori Italiani, SLSI, l’Unione Nazionale Scrittori e Artisti, UIL-UNSA) hanno firmato un nuovo accordo con le Associazioni di categoria CNA-Comunicazione, Confartigianato-Comunicazione, CASARTIGIANI, C.L.A.A.I., LEGACOOP e Confesercenti, per i diritti d’autore sulle fotocopie di opere protette.
Semplificazioni nelle modalità di pagamento dei diritti d’autore e snellimento dei relativi adempimenti burocratici: queste sono le principali innovazioni contenute nell’intesa, che è valida fino al 31 dicembre 2010 e riguarda solo i punti di riproduzione e non le biblioteche, che sono oggetto di altri specifici accordi.
Non più contromarche da acquistare periodicamente presso gli uffici SIAE, ma un unico pagamento annuale dei compensi per diritti d’autore, in base a criteri estimativi globali delle riproduzioni, che tengono conto del numero di apparecchiature possedute e del tipo di attività esercitata.
Facilitati anche gli esercizi dediti ad attività commerciali diverse (es. tabaccai, ottici ecc.), che solo occasionalmente svolgono attività di fotocopiatura, i quali pagheranno invece un compenso ogni due anni.
I diritti d’autore relativi alle fotocopie di opere tutelate, in tutto il mondo, hanno superato i 540 milioni di euro (+7,3%). Sono i dati emersi a Roma, nel giugno scorso, dal Consiglio di Amministrazione dell’IFRRO (International Federation of Reproduction Rights Organisations), l’organizzazione mondiale cui aderiscono oltre 110 associazioni internazionali (compresa la SIAE) che si occupano di reprografia.