Alberto Musso, Diritto di autore sulle opere dell’ingegno letterarie e artistiche

[vc_row][vc_column][vc_column_text]

Zanichelli
pagine XXII + 472
rilegato, ISBN 978-8808-07085-2
Prezzo: euro 80,00

Gli art. 2575-2583 sono commentati non solo in relazione alle più specifiche norme contenute nella l. 22 aprile 1941, n. 633, e succ. mod. – cui l’art. 2583 rinvia espressamente – ma con riferimento alle più aggiornate esperienze comparate, nonché ai principi internazionali e comunitari in materia (dalle numerose direttive di armonizzazione, attuate nella legislazione interna dal 1992 in poi, alle Convenzioni di Berna e di Roma, fino all’accordo TRIPs e ai due Trattati OMPI del dicembre 1996).

In quest’ambito sono esaminati sia le opere dell’ingegno in senso proprio, sia i materiali o le prestazioni che costituiscono oggetto di diritti connessi o sui generis, già embrionalmente richiamati dagli art. 2578 e 2579, ma sempre più amplificati nell’odierna disciplina della proprietà intellettuale, quali, da ultimi, i «diritti audiovisivi sportivi» (d.lgs. 9 gennaio 2008, n. 9).

Il commento prende inoltre in considerazione i titolari dei diritti e gli utilizzatori, i contratti, le sanzioni e le tecniche di tutela giuridica tramite digital rights management, alla luce di un doveroso bilanciamento fra interessi all’utilizzazione esclusiva ed interessi collettivi alla diffusione culturale, emerso ancor più recentemente con l’introduzione dell’art. 70-bis, legge dir. aut., ad opera della l. n. 2/2008, recante «Disposizioni concernenti la Società Italiana Autori ed Editori», ovvero con la sentenza della Corte di Giustizia, 29 gennaio 2008, C-275/06 sul controverso rapporto fra enforcement e privacy.

Alberto Musso è Professore ordinario di Diritto commerciale presso l’Università degli Studi di Bologna.

[/vc_column_text][hb_button button_title=”Acquista su IBS!” button_link=”Musso_dda2008″ target=”_blank” button_size=”large” button_color=”#1e73be”][/vc_column][/vc_row]

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.
Precedente Lotta alla contraffazione e alla pirateria: indagine della ICC di Londra
Prossimo Presentata a Roma la nuova Associazione Editori Audiolibri
Exit mobile version