Sussiste il plagio-usurpazione della paternità di un'opera letteraria, nel caso di specie un metodo di canto, quando la forma espressiva delle sintesi didattiche dell'opera plagiata, in sé non banali e scontate, frutto di un autonomo e originale lavoro di selezione, che rivela la personalità dell'autore e le sue doti di docente, è integralmente e illecitamente ripresa nel testo dell'opera plagiaria.

Tribunale di Milano, Sezione Specializzata in materia di Proprietà Industriale ed Intellettuale, Ordinanza del 2 maggio 2011

Testo per esteso in PDF (cliccare il testo sottostante)

Tribunale di Milano, Sezione Specializzata in materia di Proprietà Industriale ed Intellettuale, Ordinanza del 2 maggio 2011

About Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.