Home » Giurisprudenza » Tribunale di Milano, Sentenza del 1 marzo 1979
L'idea pubblicitaria idonea a concretizzarsi in una campagna promozionale, pur essendo o potendo essere una creazione intellettuale dotata del requisito della creatività, non è compresa fra le creazioni (opere dell'ingegno in senso tecnico) che l'art. 1 della legge speciale ha elencato come oggetto della tutela. La "trovata" pubblicitaria non è riconducibile a nessuna delle categorie delle creazioni intellettuali alle quali la legge riserva la protezione come oggetto di una esclusiva di attuazione che non trova riscontro nel nostro ordinamento. Come per il principio scientifico anche per la "trovata" pubblicitaria deve distinguersi fra l'idea in sé, non proteggibile e da chiunque utilizzabile, e l'opera avente la specifica destinazione di rappresentare l'idea stessa nel suo contenuto, la quale invece è oggetto della tutela.

Tribunale di Milano, Sentenza del 1 marzo 1979

About Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.