Ai sensi della Convenzione SIAE - RAI non è necessaria l'autorizzazione del titolare dei diritti d'autore dell'opera musicale sincronizzata allo sceneggiato televisivo (in senso stretto non un'opera cinematografica) perché il diritto all'uso del fonogramma è concesso da SIAE dietro compenso ex art. 73 l.d.a. Nota del redattore: la sentenza è aberrante: il giudicante confonde diritti d'autore sull'opera musicale, spettanti nel caso di specie all'editore musicale, con i diritti connessi del produttore di fonogrammi, attribuendo a SIAE poteri di licenza dei fonogrammi, considerando l'opera musicale e il fonogramma (due beni giuridici ben distinti) un tutt'uno.

Corte di Appello di Roma, sez. I, Sentenza n. 5477 del 5 novembre 2012

Corte di Appello di Roma, sez. I, Sentenza n. 5477 del 5 novembre 2012

About Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.