Home » Giurisprudenza » Corte di Appello di Parigi, Sentenza del 2 novembre 1982
I programmi di applicazione per elaboratori sono opere intellettuali dotate di originalità nella loro composizione ed espressione, che vanno al di là di una semplice logica automatica e possono essere assimilati a creazioni letterarie o artistiche. L'utilizzo da parte del programmatore dipendente di impresa nell'esercizio delle proprie funzioni di programmi da esso messi a punto da solo nel tempo libero senza aiuto o remunerazione dell'impresa, non modifica la situazione di sua esclusiva proprietà degli stessi.

Corte di Appello di Parigi, Sentenza del 2 novembre 1982

About Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.