Home » Giurisprudenza » Corte di Appello di Düsseldorf, XX Collegio giudicante civile, Sentenza n. I–20 U 123/05 del 16 agosto 2005
1. Le opere possono venire pubblicate anche attraverso la diffusione di esemplari manoscritti. 2. Nella prima metà del XVIII secolo in Italia la musica operistica poteva venire pubblicata attraverso la realizzazione da parte di copisti, su ordinazione di soggetti interessati, di copie del cosiddetto originale presente presso il teatro dell’esecuzione. 3. Chi invoca un diritto in quanto editore di un’opera postuma deve dimostrare che l’opera non è stata precedentemente pubblicata. 4. La circostanza che un’opera per lungo tempo sia stata data per dispersa non fonda la presunzione che l’opera non fosse stata precedentemente pubblicata.

Corte di Appello di Düsseldorf, XX Collegio giudicante civile, Sentenza n. I–20 U 123/05 del 16 agosto 2005

About Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.