Home » Giurisprudenza » Corte dei Conti Roma, sez. contr. Enti, Sentenza n. 1969 del 26 aprile 1988
Si appalesano quali elementi di incongruità nello statuto della S.I.A.E., sia la mancata attribuzione della qualificazione di organo al collegio dei revisori - generalmente riconosciuta nei paralleli ordinamenti e prevista dal codice civile nelle società per azioni sia la limitazione delle funzioni dello stesso collegio alla verifica delle scritture ed alla revisione del consuntivo, atteso che, nell'ambito dei soggetti pubblici e soprattutto nelle società commerciali, siffatti compiti si estendono, di regola, ben oltre il mero riscontro contabile. La normativa sul diritto di autore va adeguata alle nuove forme di utilizzazione dell'opera dell'ingegno, sia attraverso una organica disciplina delle radioteletrasmissioni, che restringa l'elusione dell'obbligo della prescritta autorizzazione, sia mediante disposizioni che assicurino migliore tutela agli autori, cui viene sottratto il giusto compenso, per effetto delle moderne tecniche di riproduzione, ritenute lecite dall'attuale ordinamento.

Corte dei Conti Roma, sez. contr. Enti, Sentenza n. 1969 del 26 aprile 1988

About Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.