Home » FAQ » Faq Copia Privata » Come è calcolato?
La misura del compenso per copia privata è calcolata tenendo presente le medie europee.

Come è calcolato?

La misura del compenso è stata calcolata tenendo conto delle medie europee:

Ai fini della determinazione del compenso è stato assunto come valore di base per ora di registrazione quello del compenso applicabile sui supporti analogici, aumentato per i supporti digitali in funzione della diversa incidenza economica della riproduzione digitale rispetto a quella analogica, secondo quanto previsto dalla direttiva. Parimenti il compenso medio orario per i supporti analogici video in Europa è pari a 0,39 euro. Il compenso medio orario per i supporti digitali video in Europa è pari a 0,45.
Si è quindi proceduto ad allineare i compensi in esame con quelli della media europea tenendo conto che il compenso medio orario per i supporti analogici audio in Europa è pari a 0,23 euro, mentre il compenso medio orario per i supporti digitali audio in Europa è pari a 0,29 euro.
” (Relazione al D. Lgs. 68/03).

  1. L’art. 39 del D. Lgs. 68/03 ha stabilito gli importi per il territorio italiano, che ammontano, validi fino al 31 dicembre 2005:

    a) supporti audio analogici: 0,23 euro per ogni ora di registrazione;
    b) supporti audio digitali dedicati, quali minidisc, CD-R audio e CD-RW audio: 0,29 euro per ora di registrazione. Il compenso è aumentato proporzionalmente per i supporti di durata superiore;
    c) supporti digitali non dedicati, idonei alla registrazione di fonogrammi, quali CD-R dati e CD-RW dati: 0,23 euro per 650 megabyte.
    d) [memorie digitali dedicate audio, fisse o trasferibili, quali flash memory e cartucce per lettori MP3 e analoghi: 0,36 euro per 64 megabyte.] *(comma abrogato dall’art. 3-septies della legge 31 marzo 2005, n. 43)
    e) supporti video analogici: 0,29 euro per ciascuna ora di registrazione;
    f) supporti video digitali dedicati quali DVHS, DVD-R video e DVD-RW video: 0,29 euro per ora, pari a 0,87 euro per un supporto con una capacità di registrazione di 180 minuti. Il compenso è aumentato proporzionalmente per i supporti di durata superiore;
    g) supporti digitali idonei alla registrazione di fonogrammi e videogrammi, quali DVD Ram, DVD-R e DVD-RW: 0,87 euro per 4,7 gigabyte. Il compenso è aumentato proporzionalmente per i supporti di durata superiore;
    h) apparecchi esclusivamente destinati alla registrazione analogica o digitale audio o video: 3% dei relativi prezzi di listino al rivenditore.

La misura del compenso verrà di volta in volta adeguata tramite un Decreto del Ministro dei Beni e le Attività Culturali.

Per i supporti non dedicati, è stato previsto un sistema di abbattimento del compenso

About Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.