I diritti digitali alla prova della guerra meno libertà, più sicurezza?, Milano

Milano, 10 novembre, Triennale, Impluvium ore 10.00

Gli eventi degli ultimi mesi – dal G8 all’attacco al World Trade Center –
hanno aperto il dibattito internazionale su questioni già all’ordine del
giorno nel dibattito sulle tecnologie digitali, come la libertà di
espressione e il diritto alla privacy, che vengono tuttavia “messe alla
prova” dalle emergenze.
Negli Stati Uniti, in risposta all’attacco terroristico dell’11 settembre, si sono inevitabilmente ristrette le griglie del controllo e una serie di proposte di legge, dal Patriot Act al “Mobilization Against Terrorism Act” (MATA), nonché l’immediata applicazione di misure di sicurezza, a partire dal rafforzamento di Echelon e Carnivor, stanno riscrivendo la legislazione sul controllo elettronico e sull’immigrazione. Saltano gli accordi internazionali sulla circolazione libera delle idee nell’universo della Rete e dell’informazione, ma anche
quelli sulla “migrazione” da un punto all’altro del mondo.
Come si riflettono questi eventi nel contesto europeo, quali sono I rischi che questa situazione comporta?

Moderatore: Giuliano Ferrara, direttore “Il Foglio”.

Stefano Rodotà, Garante della privacy.
Lucia Annunziata, AP Biscom.
Raf Scelsi, direttore della collana Feltrinelli/Interzone.
Pekka Himanen, autore de L’etica hacker e lo spirito dell’età
dell’informazione.
Antonio Maria D’Addio, Avvocato, Studio legale Daffarra & Partners.
Edward Luttwak, consulente Pentagono.
Un rappresentante dell’Unione Europea.
Fulvio Sarzana di S.Ippolito, Docente di Diritto dell’Informatica,
Università Lumsa Roma.
Paola Massardi, avvocato e docente università dell’immagine.

Su Costanza Ruggiero

Avvocato civilista, collabora con lo Studio legale d'Ammassa & Partners. Cantante di una rock band, corista e solista gospel, appassionata di disegno libero.
Precedente SoundExchange, case discografiche, artisti, si accordano per il pagamento delle royalty.
Prossimo Al setaccio trentamila centri di formazione informatica in Europa
Exit mobile version