Sentenze

Tutelabilità dei testi delle polizze assicurative: un caso statunitense

Sebbene il diritto statunitense riconosca in astratto il copyright sulle polizze assicurative, è tuttora questione aperta quella dell’individuazione dello scopo, sempre che ne esista uno, di quella tutela. Infatti, il copyright su una polizza assicurativa non impedisce ad altri assicuratori di utilizzare il piano assicurativo. Allo stesso modo, un assicuratore può includere nel proprio piano assicurativo clausole simili a quelle …

Leggi di più »

Google vince causa su copyright promossa da editore online

Un giudice federale ha respinto un ricorso contro Google promosso da un editore online, che ipotizzava la violazione delle norme sul diritto d’autore. Gordon Ray Parker, che pubblica su Internet delle “guide di seduzione” e fornisce consigli per giocare a scacchi, aveva fatto causa a Google, oltre che per violazione del diritto d’autore e della proprietà industriale, per attentato alla …

Leggi di più »

Corte d’appello USA: il download di musica non è fair use

La Corte d’Appello del Settimo Distretto ha recentemente condannato una donna a risarcire 22.500 dollari a BMG Music per distribuzione illegale di musica tramite Internet. La difesa aveva sostenuto che la messa a disposizione era semplicemente un modo per far preascoltare i brani prima dell’acquisto, e che i download erano una sorta di time-shifting permesso dal fair use in base …

Leggi di più »

Francia: la Cassazione ribalta la decisione sulle misure tecnologiche di sicurezza

La Corte di Cassazione francese ha cassato la sentenza emessa della Corte d’Appello di Parigi dello scorso aprile 2005, nella causa “Mulholland Drive”. Infatti la Corte ha riconosciuto la copia privata come un’eccezione al diritto d’autore di riproduzione, e non un diritto assoluto. In accordo con il “three steps test” della Direttiva 2001/29/CE, l’eccezione non può essere fatta valere quando …

Leggi di più »

Danimarca: sentenza conferma che i Provider devono collaborare per fermare la pirateria Internet

Venerdì scorso la Corte Suprema danese, mettendo fine a una lunga battaglia elgale tra l’AntiPiracyGroup danese e le aziende di telecomuncazioni, ha statuito che gli ISP e le compagnie di telecomunicazione sono obbligati ad agire immediatamente a seguito della notifica da parte dei titolari dei diritti d’autore, di violazioni commesse dai propri utenti, con l’interruzione del servizio. Se non collaborano, …

Leggi di più »

Sentenza sul contrassegno del software

Il Tribunale di Roma, 2° Sezione, con la sentenza n. 23224, ha respinto tutte le domande della Play Press Publishing Srl che aveva citato in giudizio la S.I.A.E. per la ripetizione delle somme versate per l’acquisto e l’apposizione del contrassegno antipirateria su supporti contenenti software abbinati ad alcune pubblicazioni edite dalla stessa Play Press. Il Tribunale di Roma ha ritenuto …

Leggi di più »

Riuso del software: Oracle vince la prima causa

Secondo la Corte Distrettuale di Monaco, Germania (sentenza del 19 gennaio scorso, causa n. 7 0 23237/05), la rivendita di licenze di software a terze parti (il cd. “riuso del software”) è illegale. Oracle ha ottenuto la sentenza a proprio favore contro l’azienda tedesca usedSoft GmbH, che commercializzava licenze “usate” di software a terze parti, in violazione della legge sul …

Leggi di più »

Tribunale di Roma: Becket si può recitare con interpreti femminili

“Aspettando Godot” si può recitare con interpreti femminili, anche se Samuel Becket scrisse il suo capolavoro pensando ad attori maschi. Lo ha stabilito il Tribunale di Roma con un’ordinanza unica nel suo genere in Italia, con cui ha ordinato ai titolari dei diritti di autore di Beckett ed alla S.I.A.E. di consentire la messa in scena al femminile. Fonte: ANSA …

Leggi di più »

Solo la Grecia ha il diritto di chiamare il formaggio bianco salato “feta”

Solo la Grecia ha il diritto di chiamare il formaggio bianco salato “feta”, ha stabilito ieri la Corte di Giustizia Europea, rigettando la richiesta di appello della Danimarca e della Germania che desideravano utilizzare lo stesso nome per i loro formaggi. I due Stati hanno chiesto alla Corte europea di annullare la decisione presa nel 2002 secondo la quale il …

Leggi di più »

Motezuma di Vivaldi ed “editio princeps”: la Corte di Appello tedesca rovescia la decisione di primo grado

La controversia legale che sta opponendo la Sing Akademie di Berlino all’Alt Stadtherbst kulturfestival di DàŒsseldorf, partner italiano di Opera Barga, coproduttori dell’opera vivaldiana “Motezuma” sembra giunta a una prima conclusione. Si tratta di uno dei primi casi, affrontati dalla giurisprudenza europea, di protezione della cosiddetta editio princeps di cui all’art. 85-ter della nostra legge sul diritto d’autore, introdotto dal …

Leggi di più »