Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.

SIAE e GdF: scoperta truffa milionaria a Castellammare di Stabia e Sorrento

Avviso di conclusione delle indagini preliminari nei confronti di nove persone, indagate per corruzione, peculato, abuso d’ufficio, falsità ideologica e rivelazione del segreto d’ufficio. Cinque indagati sono ex accertatori e mandatari della Siae della circoscrizione di Castellammare di Stabia e Sorrento, gli altri quattro sono imprenditori alberghieri e musicisti coinvolti. Sono stati inoltre sottoposti a sequestro preventivo beni mobili e immobili per circa 2 milioni di euro nei confronti di due ex accertatori Siae e dei rispettivi familiari.

Dalle indagini dei finanzieri di Massa Lubrense, coordinati dalla procura di Torre Annunziata, è emerso un giro di corruzione in danno della Siae. In alcuni casi, i titolari degli alberghi, di ristoranti o locali e i musicisti, una volta incassata dal festeggiato di turno l’intera tariffa Siae, avvisavano l’accertatore di zona che, durante la cerimonia, si presentava per fare una vigilanza solo formale e ritirava la ‘bustarella’. Durante le indagini, i militari si sono infiltrati in matrimoni, battesimi o comunioni o hanno dovuto fingere di organizzare delle feste proprio per acquisire prove.

Le indagini avevano portato, già nel 2012, a fare 70 perquisizioni e ad eseguire l’anno successivo quattro misure cautelari nei confronti di accertatori Siae. Sequestrate otto unità immobiliari, tra cui lussuose ville, tre terreni, cinque moto, tre auto, quattro conti correnti.

Fonte: Adnkronos

Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d’Autore il 23 aprile 2015: il programma degli eventi

La Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d’Autore, proclamata come ogni anno per il 23 aprile, è divenuta ormai un appuntamento fisso fondamentale nel calendario delle manifestazioni culturali italiane.

La Conferenza generale dell’UNESCO rende tributo mondiale a libri e autori in questa data, incoraggiando tutti, ed in particolare i giovani, a scoprire il piacere della lettura e mostrare un rinnovato rispetto per il contributo insostituibile di quelle persone che hanno promosso il progresso sociale e culturale dell’umanità. L’idea di questa celebrazione è nata in Catalogna, dove il 23 aprile, giorno di San Giorgio, una rosa viene tradizionalmente data come un dono per ogni libro venduto. Il successo Mondiale del Libro e del Diritto d’Autore dipende principalmente del sostegno ricevuto da tutte le parti interessate (autori, editori, insegnanti, bibliotecari, istituzioni pubbliche e private, ONG umanitarie e mass media), che sono mobilitate in ogni paese dalle Commissioni Nazionali UNESCO, Club UNESCO, Centri e Associazioni, delle Scuole Associate e Biblioteche, e da tutti coloro che si sentono motivati a lavorare insieme per questa celebrazione.

In questa pagina sono raccolte le manifestazioni organizzate nel quadro della giornata mondiale del libro promosse dalla Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO:

http://www.unesco.it/cni/index.php/news/316-giornata-mondiale-del-libro-e-del-diritto-dautore-2015

SIAE: associazione gratuita anche per le start up

La Società Italiana degli Autori ed Editori continua l’opera di attenzione verso i giovani e, dopo aver deliberato la gratuità per gli associati sotto i trent’anni, si rivolge anche alle start up editoriali. Il provvedimento è stato preso nell’ottica del nuovo Consiglio di Gestione della Siae di rendere totalmente gratuita l’adesione dei giovani editori e delle start up, con l’intento di incentivare lo sviluppo delle nuove imprese di settore.

Per i primi tre anni saranno esentate dal pagamento dei contributi associativi le imprese iscritte in qualità di editori che abbiano presentato domanda entro due anni dalla loro costituzione; il provvedimento riguarda le imprese il cui fondo editoriale iniziale sia costituito da opere di autori di età inferiore ai 30 anni. Inoltre, sempre secondo la delibera approvata dal Consiglio di Gestione, sono esentati anche gli editori under 30, il cui catalogo iniziale sia costituito da opere di autori, sempre inferiori ai 30 anni.

Fonte: www.siae.it

Nuovo progetto educativo sul diritto d’autoredi EMCA nelle scuole

ANICA, FAPAV, MPA e UNIVIDEO sono liete di annunciare il loro ingresso in EMCA (European Multimedia Copyright Alliance), alleanza di organizzazioni ed associazioni europee che dal 2009 si occupa di realizzare nelle scuole il progetto educativo “Rispettiamo la creatività”, fondato da AFI, NUOVOIMAIE e SIAE.

“Rispettiamo la Creatività”, che dal prossimo anno scolastico vedrà l’introduzione di temi inerenti il settore audiovisivo, è un progetto didattico destinato alle scuole secondarie di I° grado che segue una metodologia consolidata che prevede: promozione diretta nelle scuole, distribuzione gratuita di kit didattici per gli insegnanti, monitoraggio intermedio dell’andamento del progetto, un concorso a premi sul tema della creatività e un’azione di valutazione qualitativa e quantitativa del suo impatto attraverso interviste e questionari.

Il progetto è stato presentato e promosso nell’ambito del Comitato AGCOM (Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni) per lo sviluppo e la tutela dell’offerta legale di opere digitali che ne ha condiviso contenuti e obiettivi, quale iniziativa idonea a garantire un’azione di sensibilizzazione conforme agli obiettivi educativi promossi dall’Autorità, alla quale è stata già sottoposta richiesta di patrocinio.

L’iniziativa vedrà la partecipazione della DGBIC – Direzione Generale Biblioteche e Istituti Culturali – del Ministero per i Beni e le Attività Culturali che ne ha condiviso il messaggio e le modalità attuative.

Alla base dell’iniziativa, la convinzione che educare vuol dire prevenire. Per una efficace tutela dei contenuti culturali, oltre alle necessarie attività di contrasto poste in essere grazie al lavoro svolto da Agcom e dalle Forze dell’Ordine, è importante coinvolgere i più giovani in attività educative nelle scuole con l’obiettivo di promuovere l’uso legale delle nuove tecnologie e di metterli a conoscenza delle conseguenze dannose della pirateria.

Finalità del progetto educativo è quella di spiegare agli studenti il valore delle opere creative e il ruolo della Proprietà Intellettuale come requisito fondamentale per lo sviluppo della produzione culturale e dell’attività creativa del nostro paese e quindi di aiutare i giovani a fare scelte più consapevoli su come realizzare, usare e consumare legalmente musica, film e opere dell’ingegno.

Ad oggi il progetto “Rispettiamo la creatività”, che è realizzato in collaborazione con ELLESSE EDU, società leader in Italia nel campo dell’educational marketing, ha coinvolto le scuole di 12 regioni italiane per un totale di 3.811 classi e 89.575 studenti.

Siamo lieti di entrare a far parte del progetto EMCA, che ci ha colpito fin da subito per la professionalità dei soggetti coinvolti ed il forte e già avviato legame con le scuole” – hanno dichiarato ANICA, FAPAV, MPA e UNIVIDEO – “Come associazioni dell’audiovisivo riteniamo fondamentale partecipare ad azioni educative di questo tipo poiché la conoscenza del fenomeno della pirateria e delle sue conseguenze è purtroppo ancora troppo limitata, soprattutto tra i più giovani”.

“L’adesione al progetto EMCA di ANICA, FAPAV, MPA e UNIVIDEO conferma il loro impegno a sostenere campagne educative rivolte ai giovani sul valore della creatività” – hanno dichiarato AFI, NUOVOIMAIE e SIAE. “Grazie alla presenza del settore audiovisivo, EMCA diventa oggi un’alleanza più forte e più rappresentativa, nata dalla volontà di condividere l’azione e gli obiettivi del progetto “Rispettiamo la Creatività” e, quindi, di promuovere una più forte e capillare campagna di sensibilizzazione verso i giovani sul rispetto della creatività e sui diritti dei suoi protagonisti”.  

 

Convegno “Confini e intersezioni della Proprietà Intellettuale oggi”, Pescara, 21 aprile 2015

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI “G. d’ANNUNZIO”
CHIETI – PESCARA

Martedì 21 Aprile 2015, ore 15,30
Aula Magna Federico Caffè
Viale Pindaro 42, Pescara

Confini e intersezioni della Proprietà Intellettuale oggi

Saluti
Il Magnifico Rettore
Carmine di Ilio

Il Presidente della Scuola delle Scienze Economiche, Aziendali, Giuridiche e Sociologiche
Anna Morgante

Il Direttore del Dipartimento di Scienze Giuridiche e Sociali
Fausta Guarriello

Introduce
Rosaria Romano
Università G. d’Annunzio di Chieti – Pescara

Presiede
Paolo Spada
Università degli Studi di Roma “La Sapienza”

Relatori
Jane Ginsburg: “Diritto d’autore e autori”
Columbia Law School, Columbia University – New York

Gustavo Olivieri: “Diritto d’autore e libertà di concorrenza”
LUISS “Guido Carli” – Roma

Mario Stella Richter: “Maigret sull’Adriatico: riflessioni su segni distintivi e opere dell’ingegno”
Università di Tor Vergata – Roma

Marialuisa Gambini: “Responsabilità civile e proprietà intellettuale nella rete Internet”
Università G. d’Annunzio di Chieti – Pescara

Fiona Macmillan: “Copyright vs Copyleft: il mondo in due dimensioni”
Birkbeck School of Law, University of London – London

Stefania Ercolani: “Le frontiere del copyright: limiti e limitazioni dei diritti”
SIAE – Roma

Interventi programmati
Giuseppe Contissa: “ALIS IP ontology: un modello computabile del diritto d’autore”
Giovanna Bilò: “Realità e immaterialità: la questione delle garanzie sui diritti di proprietà intellettuale”

Conclude
Paolo Spada
Università degli Studi di Roma “La Sapienza”

AGLI STUDENTI DELLA SCUOLA DI ECONOMIA SARANNO RICONOSCIUTI 0,5 CFU LETT. F

Record Store Day 2015 il prossimo 18 aprile 2015

 

Show, incontri, mostre d’arte e, soprattutto, pubblicazioni musicali esclusive. Il prossimo 18 aprile si celebra il Record Store Day 2015, la giornata nata nel 2007 per festeggiare i negozi di dischi indipendenti di tutto il mondo.

Il Record Store Day prevede in Italia quasi trecento pubblicazioni e numerose iniziative in molte città.

La Società italiana degli Autori ed Editori ha deciso di promuovere le attività culturali, soprattutto quelle indirizzate a stimolare e porre in evidenza la creatività giovanile. Sostenere attività culturali e di spettacolo è, infatti, tra gli obiettivi che la SIAE da sempre persegue in accordo anche con le maggiori istituzioni che offrono concrete opportunità agli autori in tutti i campi.

“Il negozio di dischi è stato ed è un piccolo centro di apprezzamento della musica, un luogo che favorisce le passioni brucianti, nate tra il vinile del giradischi e le magnifiche copertine disegnate, tra discussioni animate e ascolti prolungati – ha dichiarato Gaetano Blandini, Direttore Generale della SIAE – Il ruolo culturale dei piccoli negozi di dischi è quello di allietare la vita cittadina, di promuovere la creatività dei giovani autori musicali e di offrire l’opportunità di diffondere nuove produzioni. Ecco perché la SIAE è al fianco degli appassionati, sostenendo e aiutando il Record Store Day”.

Soddisfazione è stata espressa da Giordano Sangiorgi, Coordinatore del Meeting delle Etichette Indipendenti, Presidente di AudioCoop e Portavoce della Rete dei Festival per il sostegno della SIAE, “segno di una svolta importante che porta per la prima volta all’interno di una iniziativa che valorizza tutta la filiera musicale, dalla produzione fino al consumatore, sgravi e facilitazioni incentivando così la produzione e la diffusione della musica tutta nelle sue forme più artistiche e supportando il lavoro qualificante dei negozi di dischi indipendenti”. “Immaginiamo – prosegue Sangiorgi – che sarà solo l’inizio di una serie di innovazioni che ci troveranno al fianco di una SIAE ancora più attenta alle più giovani generazioni e al futuro della musica del nostro Paese”.

Per maggiori informazioni: http://www.recordstoreday.com/

Rapporto “Roles and Responsibilities of Intermediaries: Fighting counterfeiting and piracy in the supply chain” da BASCAP

The Business Action to Stop Counterfeiting and Piracy (BASCAP), una iniziativa della Camera di Commercio Internazionale (ICC) ha pubblicato un rapporto dal titolo “Roles and Responsibilities of Intermediaries: Fighting counterfeiting and piracy in the supply chain” (Ruoli e responsabilità degli intermediari: lotta alla contraffazione e di pirateria nella catena di fornitura).

Il rapporto esamina diversi tipi di intermediari nella catena di approvvigionamento (che vanno dalle compagnie di spedizioni ai motori di ricerca on-line e marketplace) che sono vulnerabili alla contraffazione e alla pirateria, e contiene le misure e le migliori pratiche che per eliminare le infiltrazioni di merci contraffatte e di contenuti piratati.

Lo studio è disponibile nel sito ICC a questo indirizzo:
http://www.iccwbo.org/Advocacy-Codes-and-Rules/BASCAP/International-engagement-and-Advocacy/Roles-and-Responsibilities-of-Intermediaries/

Seminario “Innovazione & Diritto d’Autore, quale futuro?”, Roma, 16 aprile 2015

Il CREDA (Centro Ricerca d’Eccellenza per il Diritto d’Autore), in collaborazione con MIBACT, ASSOMUSICA, AGIS e IAIC, il 16 aprile p.v., alle ore 14.30, presso la sede AGIS – Sala A, via di Villa Patrizi 10, Roma, organizza il Seminario “Innovazione & Diritto d’Autore, quale futuro?”

La costante evoluzione tecnologica nell’uso di Internet non cessa di rivoluzionare i modelli di utilizzo delle opere dell’ingegno, al contempo, ai classici regimi di tutela delle opere garantiti dal diritto d’autore si chiede una sempre maggiore elasticità in considerazione dell’intangibilità dei beni e della digitalizzazione della fruizione.

La velocità di trasferimento dei contenuti in rete, l’accessibilità simultanea, l’assenza di barriere territoriali, sono solo alcune delle peculiarità del Web 2.0, che inducono a un generale ripensamento delle strategie di tutela.

Il seminario si prepone, alla presenza di illustri professori universitari esperti della materia e dei principali rappresentati delle categorie interessate, di fornire gli strumenti per poter accrescere il dibattito raccogliendo le diverse istanze e le criticità provenienti dal mercato nazionale degli operatori e degli intermediari.

L’evento si inquadra nell’ambito della ricerca PRIN, i cui sviluppi possono essere seguiti alla pagina http://www.dimt.it/category/prin/.

L’iscrizione è gratuita ed è subordinata alla capienza della sala per la quale è previsto un numero massimo di 120 partecipanti, pertanto è obbligatoria e deve essere effettuata entro il 15 aprile 2015, scaricando il modulo on line dal sito www.assomusica.org e seguendo le istruzioni ivi riportate.

Le domande verranno accettate fino ad esaurimento posti.

E’ in corso l’accreditamento per la formazione continua degli avvocati.

La partecipazione all’evento consente il riconoscimento di n. 3 crediti formativi.

SEGRETERIA SCIENTIFICA
Dott.ssa Lucia Marchi, MIBACT – CREDA
Avv. Maria Letizia Bixio, MIBACT – CREDA
Dott. Paolo Varriale, ASSOMUSICA

SEGRETERIA ORGANIZZATIVA
Serena Ferrari
[email protected]

REALIZZAZIONE E COORDINAMENTO GRAFICO
Caterina Surace, ASSOMUSICA

MODALITA’ D‘ISCRIZIONE
L’iscrizione al seminario è gratuita e subordinata alla capienza della sala per la quale è previsto un numero massimo di 120 partecipanti, pertanto è obbligatoria e deve essere effettuata entro il 15 aprile 2015, scaricando il modulo on line dal sito www.assomusica.org e seguendo le istruzioni riportate.
Le domande verranno accettate fino ad esaurimento posti.
E’ in corso l’accreditamento per la formazione continua degli avvocati.
Per raggiungere l’Agis con i mezzi pubblici, dalla stazione Termini prendere la metro B e scendere alla fermata Castro Pretorio e proseguire a piedi per 500 metri.

Su ebook e diritto d’autore piena sintonia Italia-Francia

Il ministro francese della Cultura e della Comunicazione, Fleur Pellerin, ed il Ministro italiano dei Beni e delle attività Culturali e del Turismo, Dario Franceschini, si sono incontrati venerdì scorso a Parigi, nel quadro delle loro consultazioni bilaterali annuali. In tale occasione, i Ministri hanno espresso apprezzamento per l’eccellente cooperazione culturale fra i due paesi, toccando ad esempio la questione delle cooperazioni cinematografica e patrimoniale.

In questa occasione, i due Ministri hanno peraltro tenuto ad esprimere la loro comune posizione su un gran numero di questioni europee ed internazionali.

I due Ministri hanno sottolineato innanzitutto il ruolo fondamentale del diritto d’autore nel sostegno alla diversità culturale, alla creazione artistica ed alla libertà d’espressione. Adottando una dichiarazione congiunta sul diritto d’autore nel mercato unico digitale, si sono impegnati a sostenere congiuntamente nel dibattito europeo la loro comune visione ambiziosa per la cultura e il diritto d’autore nel nuovo ambiente digitale.

Hanno anche affrontato la questione dell’equiparazione fiscale fra i libri in formato digitale e in formato cartaceo. A questo proposito proposito, i Ministri si sono riferiti alla recente dichiarazione congiunta fra Italia, Francia, Polonia e Germania in materia sottolineando l’importanza di tale equità per i lettori come per gli autori, nella convinzione che è l’opera a definire un libro, e non il suo supporto. In questo senso, lo sviluppo del digitale rende necessaria una revisione del diritto europeo, perché questo tenga conto delle innovazioni e risponda alle aspettative dei consumatori come dei creatori.

I due Ministri hanno anche insistito sulla necessità di preservare la ricchezza del patrimonio culturale europeo e di assicurare la tutela della sua diversità, espressione della creatività, favorendo un accesso più largo alle opere e riconoscendo un ruolo specifico all’eccezione culturale.

I Ministri hanno altresì riaffermato la convinzione che la cultura svolga un ruolo determinante nell’affermazione di un’autentica identità europea dei valori, che possa contribuire alla difesa dei principi di libertà, mutuo rispetto e non-discriminazione, nonché alla trasmissione di questi stessi valori alle nuove generazioni.

I Ministri hanno infine espresso la loro più profonda indignazione riguardo alle distruzioni di patrimoni culturali ed archeologici in Siria ed in Iraq. Questo patrimonio non è solo il simbolo di identità nazionali, ma anche dell’intera umanità.

A tale riguardo, il Ministro Franceschini ha annunciato una Conferenza dei Ministri della Cultura dei Paesi partecipanti a EXPO 2015 che si terrà a Milano il 31 luglio ed il 1° agosto sul tema della cultura come strumento di dialogo tra i popoli. I due Ministri sono convinti che tutti i Governi possono avere un ruolo nella preservazione del patrimonio, non solo come testimonianza di civilizzazioni antiche, ma anche a beneficio delle generazioni future. A tale riguardo hanno convenuto dell’importanza di un’azione presso le Organizzazioni internazionali ed in particolare l’Unesco, al fine di adottare misure per la protezione del patrimonio culturale.

“La firma congiunta di oggi è un passo molto importante per la difesa del diritto d’autore come principio fondamentale di garanzia della libertà dei creatori anche nell’era digitale – ha dichiarato Filippo Sugar, Presidente della Siae – Grazie al Ministro Franceschini l’Italia, insieme alla Francia e alla Germania, lavorerà affinché il mercato unico del digitale sia un’opportunità di crescita per l’identità culturale dei Paesi europei evitando il rischio che l’Europa possa indebolire la sua industria creativa e diventare solo mercato per i contenuti altrui”.

Bibliopride 2015 a Milano, nel mese di maggio durante l’EXPO

Dopo il successo delle precedenti edizioni l’AIB ha deciso di realizzare la IV Giornata nazionale delle biblioteche – Bibliopride a Milano, nel mese di maggio durante l’EXPO.
Il testimonial del Bibliopride 2015 e’ Daniel Pennac.

Quest’anno il Bibliopride prende parte a una stagione dedicata alla lettura a cui partecipano i piu’ importanti attori nazionali del settore. La manifestazione #ioleggoperche www.ioleggoperche.it dell’AIE verra’ lanciata il 23 aprile 2015 e aprira’ Il Maggio dei libri http://www.ilmaggiodeilibri.it/ iniziativa promossa dal Centro per il Libro e la Lettura. In questo periodo denso di eventi relativi al mondo dei libri, la realizzazione del Bibliopride chiudera’ idealmente la stagione.

Saranno due le giornate interessate:
Venerdì 22 maggio con il convegno internazionale “Strong libraries, strong societies”, durante il quale sara’ presente Sinikka Sipilä Presidente IFLA
http://www.aib.it/attivita/bibliopride/bibliopride2015/bp-a-milano-strong-libraries-strong-societies/

Sabato 23 maggio con la festa delle Biblioteche in programma presso la Rotonda della Besana (a breve il programma)

Come per le precedenti edizioni, le biblioteche del territorio italiano potranno organizzare eventi e iniziative, a marchio Bibliopride, dal 23 maggio al 6 giugno e sara’ possibile inserirle all’interno del programma generale
http://www.aib.it/attivita/bibliopride/bibliopride2015/bp-tutti-gli-eventi/

tramite il modulo disponibile alla pagina
http://www.aib.it/attivita/bibliopride/bibliopride2015/inserisci-un-evento/

Tutte le iniziative validate dalla redazione dovranno essere contraddistinte dal logo Bibliopride da apporre sui materiali pubblicitari. Il file in formato .jpg e la locandina sono disponibili alla pagina Area stampa http://www.aib.it/attivita/bibliopride/bibliopride2015/area-stampa/

Supporta il Bibliopride! E’ possibile scegliere come.

Sponsor
Per le aziende interessate e’ disponibile un listino prezzi alla pagina http://www.aib.it/attivita/bibliopride/bibliopride2015/sponsor/
E’ possibile essere presenti con il proprio stand durante la giornata del 23 maggio alla Rotonda della Besana oppure realizzare i materiali necessari al Convegno internazionale in programma il 22. In fondo alla pagina e’ disponibile il modulo di prenotazione http://www.aib.it/attivita/bibliopride/bibliopride2015/sponsor/attachment/bp-modulo-richiesta-sponsorizzazione/

Volontario
Vuoi contribuire alla riuscita della manifestazione come volontario?
Candidati per la giornata del 23 maggio compilando il form disponibile alla pagina http://www.aib.it/attivita/bibliopride/bibliopride2015/volontari-bp-2015/

Crowdfunding
Anche quest’anno e’ attiva la piattaforma online tramite il sito Produzioni dal basso, contribuendo con una libera donazione, di qualunque importo, con carta di credito o paypal, a partire dall’indirizzo http://www.aib.it/attivita/bibliopride/bibliopride2015/sostieni-il-bp-2015/