Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.

SIAE incontra a Milano i propri associati della sezione Musica

Un workshop dedicato agli Associati SIAE della sezione Musica, ma soprattutto un’occasione importante per incontrarsi, conoscersi, raccontarsi e fare il punto della situazione in un momento così importante per SIAE.

Si è svolto a Milano il 23 novembre scorso presso l’Unicredit Pavilion l’incontro dal titolo SIAE Incontra e Ascolta, un’occasione per condividere dubbi, fare domande e scoprire come è cambiata e sta cambiando la Società. All’incontro erano presenti il presidente Filippo Sugar, il direttore generale Gaetano Blandini, il direttore della divisione territoriale Pietro Ietto, il direttore del comparto licenze Sergio Fasano e il direttore della sezione musica Matteo Fedeli.

Incontro SIAE a MIlano 23 novembre 2016
SIAE Informa e Ascolta

Sono stati molti i temi al centro del dibattito: dall’azione di risanamento finanziario, all’efficientamento e semplificazione delle procedure e alla conseguente riduzione dei costi gestionali, alla realizzazione di una ambiziosa Agenda Digitale, all’introduzione di una nuova e semplificata Ordinanza di Ripartizione Musica, all’iscrizione on line, al borderò digitale. Nel corso del pomeriggio i protagonisti sono stati proprio gli Associati, nel corso di una sessione di domande e risposte sulla Società, sui cambiamenti presenti e futuri che coinvolgeranno non solo i vertici di SIAE, ma anche tutti gli Associati.

Il confronto di oggi è stato importante per portare avanti il nuovo corso di SIAE, che non può compiersi senza il coinvolgimento dei nostri autori ed editori – ha sottolineato Filippo Sugar al termine della giornata. – Stiamo semplificando e migliorando costantemente i servizi per i nostri associati e per gli utilizzatori. La SIAE di oggi è pronta ad affrontare le sfide che il mercalo globale ci pone per tutelare sempre meglio il lavoro dei nostri autori”.

Per ulteriori fotografie dell’evento:

https://www.siae.it/it/iniziative-e-news/siae-incontra-e-ascolta-evento-dedicato-agli-associati-musica-il-23-novembre

Le nuove frontiere di valorizzazione dell’innovazione tecnologica, Teramo, Università degli Studi, 2 dicembre 2016

Le nuove frontiere di valorizzazione dell’innovazione tecnologica
2 dicembre 2016
Università degli studi di Teramo
Facoltà di Giurisprudenza – Aula tesi.

Programma

ore: 8.30
registrazione

ore: 9.00
Saluti di benvenuto:
Prof. Luciano D’Amico, Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Teramo;
Dott. Gloriano Lanciotti, Presidente f.f. della Camera di Commercio di Teramo;
Prof. Paolo Marchetti, Preside della Facoltà di Giurisprudenza (*);
Prof. Roberto Carleo, Direttore della Scuola per le Professioni Legali di Teramo (*);
Prof. Gino Scaccia, Presidente del Corso di Laurea in Servizi Giuridici dell’Università degli Studi di Teramo;
Avv. Guerino Ambrosini, Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Teramo.
Dott. Alberto Davide, Presidente dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili.

ore: 9.30
Introduzione ai lavori:
Prof. Emanuela Arezzo, Università degli Studi di Teramo.

ore: 9.45
Presiede:
Prof. Gustavo Ghidini, Università degli Studi di Milano, Luiss Guido Carli, Roma.
Le novità in materia di marchi in Unione Europea, Prof. Vincenzo Di Cataldo, Università degli Studi di Catania.
Il nuovo regime di tutela del brevetto unitario: dott. Marcella Panucci, Direttore Generale Confindustria (*).
Gli strumenti di tutela alternativi al brevetto. La nuova Direttiva sul segreto industriale, Prof. Valeria Falce, Università Europea di Roma.
Extending IP: Is the data-driven industry in need of new property rights? Prof. Josef Drexl, Direttore del Max Plank Institute di Monaco.

Coffe break: 11.15 – 11.30

ore: 11.30
Presiede:
Prof. Gustavo Olivieri, Luiss Guido Carli, Roma.
Equity crowdfunding e nuove modalità di finanziamento di imprese innovative: Prof. Domenico Giordano, Università degli Studi di Teramo.
Recenti novità in materia di brevettazione dei trovati agro-alimentari/biotecnologici: Dott.ssa Olga Capasso, Consulente Brevettuale presso lo studio De Simone & Partners, Roma.
La tutela dell’algoritmo tra brevetto e diritto d’autore: Prof. Emanuela Arezzo, Università degli studi di Teramo.
Appropriabilità, brevetti e tassi di innovazione nei prodotti complessi: Prof. Corrado Pasquali, Università degli studi di Teramo.
La tutela del marchio in Cina: Avv. Carlo D’Andrea, Visiting Professor of Italian Civil and Commercial Law- Koguan Law School of Shanghai JiaoTong University, Nanjing Working Group Coordinator of China Italy Chamber of Commerce.
La tutela della forma dei prodotti: disegni e modelli, marchi, brevetti, Prof. Rosaria Romano, Università degli Studi “G. D’Annunzio” Chieti Pescara.

ore 13.30: Conclusione dei lavori:
Prof. Gianluca Brancadoro, Università degli studi di Teramo.

L’evento è accreditato dall’Ordine degli Avvocati di Teramo e dal CNDCEC, Consiglio dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili

Per registrarsi all’evento e per ogni altra informazione si prega scrivere a
[email protected]

"Il copyright in rete. Uso corretto delle informazioni in rete tra pubblico dominio e tutele", Roma, 31 gennaio e 1 febbraio 2017

La sezione Lazio dell’AIB organizza la seconda edizione del corso “Il copyright in rete. Uso corretto delle informazioni in rete tra pubblico dominio e tutele” tenuto da Antonella De Robbio il 31 gennaio e il 1 febbraio 2017 a Roma, presso la Biblioteca del Consiglio nazionale delle ricerche – Piazzale Aldo Moro 7.
Tipologia di corso: corso intermedio
Contenuto
Il corso si svilupperà lungo le seguenti linee concettuali:
La legge italiana e il contesto europeo
Nuove direttive UE e nuovi Trattati internazionali: dati aperti, opere orfane, disabilità
Tipologia di opere: dalla copia analogica alla copia digitale
Esaurimento del diritto nel mondo digitale
Riproduzione digitale di quotidiani e periodici
Riproduzioni di foto nei testi, riproduzioni di opere d’arte (alcuni casi)
Pubblico dominio e estensione dei diritti
Stato dei diritti di opere digitalizzate nei progetti come Europeana
Licenze aperte: tipologie
La gestione dei diritti nella digitalizzazione: casi a confronto
Il programma completo, il modulo d’iscrizione e le quote di partecipazione sono reperibili alla pagina
http://www.aib.it/attivita/formazione/2016/59061-derobbio-corso-copyright-rete2/

Mercati territoriali, geoblocking ed economia digitale, Roma Tre Università Degli Studi, 24 novembre 2016

Roma Tre Università Degli Studi

Mercati territoriali, geoblocking ed economia digitale

Giovedì 24 Novembre ore 14,30
Università degli Studi “Roma Tre”
Dipartimento di Giurisprudenza
Sala del Consiglio – Via Ostiense, 159

Programma

14,30 – Saluti:
Antonietta DI BLASE
Direttore vicario del Dipartimento di Giurisprudenza
Università degli Studi Roma Tre

Introduce:
Margherita COLANGELO
Università degli Studi Roma Tre

14,45 – Geoblocking: concorrenza, IP e diritto dei contratti

Presiede:
Alberto Maria GAMBINO
Università Europea di Roma

Relatori:
Valeria FALCE
Università Europea di Roma
Il copyright come limite al Digital Single Market: la cross-border portability dei contenuti digitali e la revisione del principio di territorialità

Mariateresa MAGGIOLINO
Università Bocconi
Pratiche di geoblocking nel commercio elettronico e concorrenza

Cristina CAFFARRA
Charles River Associates
La price discrimination nei mercati digitali

Alberto DE FRANCESCHI
Università degli Studi di Ferrara
Digital Single Market e diritto dei contratti

17,00 – Tavola rotonda
Le Autorità e gli stakeholders

Coordina e conclude:
Vincenzo ZENO-ZENCOVICH
Università degli Studi Roma Tre

Discutono:

Stefano CIULLO
Sky

Stefano LONGHINI
Mediaset

Paolo MARZANO
Comitato Consultivo Permanente per il Diritto d’Autore

Gabriella MUSCOLO
Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato

Antonio NICITA
Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni

Con la collaborazione di “Il diritto dell’informazione dell’informatica

L’iniziativa è accreditata presso il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Roma per 5 crediti formativi ordinari.

Segreteria scientifica: Dr. Margherita Colangelo – e-mail: [email protected]

Giornata di studi sui beni musicali a Roma il prossimo 29 novembre

Segnaliamo la Giornata di studi dal titolo “I Beni musicali: salvaguardia e valorizzazione” promossa dalla Società Italiana di Musicologia, Il Saggiatore musicale e l’Istituto Italiana per la Storia della Musica, con il patrocinio del Mibact, che si svolgerà il prossimo 29 novembre dalle ore 9:30 alle 19:00 nella Sala Spadolini del Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo (Roma, via del Collegio Romano 27).
Programma:
http://www.sidm.it/index.php?option=com_content&view=article&catid=37:convegni&id=1161:i-beni-musicali-salvaguardia-e-valorizzazione
Per informazioni: Società Italiana di Musicologia, tel. 338-195.77.96 – [email protected]

Finding Copyright in the Pursuit of Knowledge. Elements of Control and Freedom in Digital Research, Milano, Università Bocconi, 17 novembre 2016

Giovedì 17 novembre alle ore 14.30 presso l’aula Manfredini dell’Università Bocconi di Milano, Via Sarfatti 25, 1° piano, si svolgerà l’incontro “Finding Copyright in the Pursuit of Knowledge. Elements of Control and Freedom in Digital Research”.
L’iniziativa è organizzata dal CDE (Centro di documentazione europea) della Biblioteca e dal centro ASK (Art, Science and Knowledge) dell’Università Bocconi nell’ambito del progetto della rete nazionale dei CDE “Un mercato unico digitale per l’Europa” in collaborazione con
la Rappresentanza in Italia della Commissione europea.
Programma
Welcome Addresses
Aura Bertoni ASK, Bocconi University
Marisa Santarsiero Director, Bocconi Library
Part I Sources of Control
Libraries and Librarians on Wikipedia. Qualitative and Quantitate Indicators to Evaluate the Synergy Between Libraries and the Wikimedia Projects
Iolanda Pensa SUPSI and Wikipedia
Copyright and Its Impact on Data and Text Mining in Scholarly Research
Lucie Guibault IVIR, University of Amsterdam
Part II Practices of Freedom
Copyright, Digitization and Research
Ronan Deazley Queen’s University Belfast
Use of Out of Commerce Works by Libraries
Giovanni Maria Riccio Università degli Studi di Salerno
Closing Remarks
Maria Lillà Montagnani Director, ASK Bocconi University
Partecipazione gratuita.
Link per iscrizione:
https://eventi.unibocconi.it/index.php?key=ev2016100127
Per informazioni:
Biblioteca Bocconi – Tel+39 02.5836.5102

62.000 i volumi donati dal 22 al 30 ottobre grazie alla raccolta di #ioleggoperché

Grazie all’energia e all’impegno di messaggeri, librai, insegnanti e cittadini di tutta Italia, nelle nove giornate di raccolta dei libri di #ioleggoperché, organizzata dall’AIE, sono stati donati alle biblioteche scolastiche ben 62.000 libri, un contributo importantissimo per l’arricchimento di un patrimonio librario spesso obsoleto ed esiguo (come fotografato anche dalla recente indagine sulle biblioteche scolastiche).
I NUMERI
Le scuole che hanno ricevuto più libri:

1 Istituto D. Cimarosa V Circolo di Aversa (Caserta), scuola primaria con 754 libri raccolti
2. Istituto Olmo di Riccio a Lanciano (Chieti), scuola primaria con 559 libri raccolti
3. Istituto G. Perlasca di Faiano (Salerno), scuola primaria con 528 libri raccolti
Le librerie che hanno venduto più libri:
1. Libreria Antica Roma di Taviano (Lecce) con 1.291 libri raccolti per 17 scuole gemellate
2. Libriotheca di Aversa (Caserta) con 644 libri raccolti per 9 scuole gemellate
3. Libreria Galla e Libraccio di Vicenza con 640 libri raccolti per 10 scuole gemellate
I Messaggeri che hanno raccolto più libri:
1. Adele Regina di Girolamo di Lissone (Milano) con 248 libri
2. Silvia Cotechini di Fermo con 192 libri
3. Betty Morstabilini di Dello (Brescia) con 176 libri
I libri più venduti nelle librerie che hanno utilizzato la app #ioleggoperché:
1. Il Piccolo Principe di Antoine de Saint-Exupéry
2. La fabbrica di cioccolato di Roald Dahl
3. Per questo mi chiamo Giovanni di Luigi Garlando
Il dato finale dei libri raccolti arriva dalle 1.417 librerie aderenti (qui l’elenco completo), che hanno attivato 4.487 gemellaggi con 2.408 scuole e hanno potuto contare sulla collaborazione attiva di 1.500 Messaggeri. A questi numeri si aggiungono le 38 aziende che hanno acquistato libri per i propri dipendenti e collaboratori.
HANNO DETTO DI #IOLEGGOPERCHÉ
#ioleggoperché ha potuto contare sul supporto di 103 Testimonial, tra cui ricordiamo la partecipazione straordinaria di Lorenzo Jovanotti. A sostegno della campagna sono naturalmente scesi in prima linea gli scrittori, come Glenn Cooper: “Insegnare ai bambini il meccanismo della lettura è solo l’inizio. Se un buon numero di persone nella società leggesse regolarmente buona letteratura e saggistica, forse avremmo la possibilità di sconfiggere pregiudizi e intolleranza”. Né sono mancate adesioni dal mondo della recitazione, fra gli altri Lella Costa, che ha detto: “I libri vivono, i libri passano di mano in mano, i libri hanno storie da raccontare, non soltanto quelle che ci sono scritte dentro ma anche quelle che ci aggiungiamo noi. Regalare un libro è un gesto bellissimo di affetto e di comunicazione speciale”. Infine, il sostegno alla lettura è arrivato anche da Internet con la YouTuber Sofia Viscardi: “Io leggo perché leggere mi permette di vivere tante vite contemporaneamente, mi permette di avere tanti punti di vista diversi e mi permette di vivere un sacco di esperienze che magari non vivrei senza la lettura”.
La carica di entusiasmo e la voglia di mettersi in gioco da parte dei Messaggeri e dei librai, in prima linea nella raccolta dei libri, sono state incontenibili. Come per Angela Manzoni, direttrice di L’Altra Libreria di Abbiategrasso, che commenta: “Quest’anno #ioleggoperché mi è piaciuto particolarmente: abbiamo potuto lavorare in prima linea e, oltre che alle scuole, la campagna ha giovato anche alle librerie”. La messaggera Silvia Cotechini, studentessa universitaria a Macerata, gemellata con la libreria Ubik di Fermo, ha raccolto ben 192 libri. Racconta: “È stata un’esperienza straordinaria e ho scoperto con stupore che le persone non aspettavano di meglio”.
#IOLEGGOPERCHÉ CONTINUA
L’impegno di #ioleggoperché prosegue nei prossimi mesi: il numero totale dei libri acquistati e donati dai cittadini sarà infatti raddoppiato dagli editori e suddiviso in parti uguali tra le scuole che ne avranno fatto richiesta. In questo modo #ioleggoperché consegnerà un prezioso dono a tutte le biblioteche scolastiche indipendentemente dal risultato ottenuto dalla singola scuola in questa edizione dell’iniziativa.
Entro la fine di febbraio 2017 le scuole riceveranno, sempre attraverso le librerie, il pacco del raddoppio. Saranno inoltre organizzati incontri con gli autori in alcune scuole campione e il percorso si concluderà gettando idealmente un ponte con la prossima Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore, il 23 aprile 2017. Quest’anno la campagna si è posta l’obiettivo di arricchire, insieme a quelle scolastiche, anche le biblioteche aziendali. L’incentivo previsto per le aziende che dal 22 al 30 ottobre hanno acquistato libri per una cifra pari o superiore a 500 euro è costituito dalla collana speciale #ioleggoperché (24 titoli) e da un monte libri del valore pari al 50% della spesa effettuata in libreria.
IL NETWORK
#ioleggoperché 2016 è organizzata dall’AIE (Associazione Italiana Editori), sotto gli auspici del Centro per il libro e la lettura del MiBACT (Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo), in collaborazione con AIB (Associazione Italiana Biblioteche), ALI (Associazione Librai Italiani – Confcommercio) e Confindustria Gruppo Tecnico Cultura e Sviluppo, con il patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e della RAI. Quest’anno ha potuto contare sull’alleanza con Libriamoci. Giornate di lettura nelle scuole. Main partner di #ioleggoperché è Pirelli. Media partner: Corriere della Sera, Gruppo Mondadori, la Repubblica, Il Sole 24 Ore, Tgcom24. Media supporter: Famiglia Cristiana, Giornale della Libreria, Ibs.it, Il Fatto Quotidiano, Il Libraio.it, laeffe, laFeltrinelli.it, La Stampa, Lettera43.it, Libraccio.it, Libreriamo.it, Mondadori Store.it, Pagina99, RadioLibri.it, Radio Radicale, ScuolaZoo, Studenti.it. Technical partner: Ceva, Messaggerie Libri. Con il supporto di Lions Club, Lega Nazionale Professionisti Serie B, Poste italiane, Serie A TIM, Trenitalia.
www.ioleggoperche.it
Social
Facebook: https://www.facebook.com/ioleggoperche
Twitter: https://twitter.com/ioleggoperche
YouTube: https://www.youtube.com/channel/UCREx_4qlQqlI9pNF8aiwKiw
Instagram: http://instagram.com/ioleggoperche
Pinterest: http://www.pinterest.com/ioleggoperche/

Chiara Rizzo, I diritti degli artisti e dei produttori musicali

Acquista su Amazon!

I diritti degli artisti e dei produttori musicali (Chiara Rizzo)

Il volume esamina la disciplina italiana in materia di diritti connessi al diritto d’autore con particolare riferimento agli artisti e ai produttori musicali. Vengono soprattutto analizzati i diritti di credito derivanti dalla diffusione in pubblico di musica registrata e dalla c.d. “copia privata”, nonché le diverse modalità di gestione degli stessi. In particolare, viene analizzato il mercato della gestione collettiva dei diritti connessi, alla luce della recente liberalizzazione e le collecting societies che operano al suo interno. Pur trattandosi di un testo giuridico, il lavoro ha un taglio semplice e pratico, in modo da costituire uno strumento utile non soltanto ai giuristi ma anche agli operatori del settore.

Primiceri Editore
FORMATO 15
PAGINE 176
ISBN 978-88-99747-46-6
PRIMA EDIZIONE NOVEMBRE 2016

Acquista su Amazon!

Finding Copyright in the Pursuit of Knowledge. Elements of Control and Freedom in Digital Research, Milano, Università Bocconi, 17 novembre 2016

Giovedì 17 novembre alle ore 14.30 presso l’aula Manfredini dell’Università Bocconi di Milano, Via Sarfatti 25, 1° piano, si svolgerà l’incontro “Finding Copyright in the Pursuit of Knowledge. Elements of Control and Freedom in Digital Research”.

L’iniziativa è organizzata dal CDE (Centro di documentazione europea) della Biblioteca e dal centro ASK (Art, Science and Knowledge) dell’Università Bocconi nell’ambito del progetto della rete nazionale dei CDE “Un mercato unico digitale per l’Europa” in collaborazione con
la Rappresentanza in Italia della Commissione europea.

Programma

Welcome Addresses
Aura Bertoni ASK, Bocconi University
Marisa Santarsiero Director, Bocconi Library

Part I Sources of Control
Libraries and Librarians on Wikipedia. Qualitative and Quantitate Indicators to Evaluate the Synergy Between Libraries and the Wikimedia Projects
Iolanda Pensa SUPSI and Wikipedia

Copyright and Its Impact on Data and Text Mining in Scholarly Research
Lucie Guibault IVIR, University of Amsterdam

Part II Practices of Freedom
Copyright, Digitization and Research
Ronan Deazley Queen’s University Belfast

Use of Out of Commerce Works by Libraries
Giovanni Maria Riccio Università degli Studi di Salerno

Closing Remarks
Maria Lillà Montagnani Director, ASK Bocconi University

Partecipazione gratuita.
Link per iscrizione:
https://eventi.unibocconi.it/index.php?key=ev2016100127

Per informazioni:
Biblioteca Bocconi – Tel+39 02.5836.5102