Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.

Dichiarazione congiunta di Italia e Francia a sostegno del diritto d’autore

Il Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, Dario Franceschini, e il Ministro della Cultura e della Comunicazione della Repubblica francese, Audrey Azoulay, hanno firmato il 2 maggio scorso a Parigi una dichiarazione congiunta sul diritto d’autore che impegna Italia e Francia a individuare posizioni comuni per promuovere e preservare il fondamento della creatività nel contesto della riforma del quadro europeo del settore promossa dalla Commissione europea, in particolare mantenendo fermo il principio della territorialità del diritto d’autore, chiave di volta per il finanziamento e la diffusione della cultura.

I due Paesi ritengono che tale riforma debba infatti essere parte integrante di una autentica strategia europea della cultura nell’era digitale, per favorire non solo l’accesso del pubblico alle opere, ma anche per sostenere la giusta remunerazione dei creatori e la continuità dell’economia della cultura, oltre che la diversità delle opere realizzate e la libertà di scelta del pubblico, attraverso un’adeguata responsabilizzazione degli intermediari online di opere protette da copyright.
A tale proposito Italia e Francia reputano che, insieme alle proposte relative al diritto d’autore nel mercato unico digitale, sia indispensabile e urgente garantire l’aggiornamento e l’armonizzazione di un quadro efficace per l’effettiva tutela di tali diritti, in particolare per quanto riguarda le attività online.
La dichiarazione congiunta sul diritto d’autore firmata ieri dal Ministro dei Beni delle attività Culturali e del Turismo, Dario Franceschini, e dal Ministro della Cultura e della Comunicazione della Repubblica francese, Audrey Azoulay,  rappresenta un passo importantissimo a conferma che l’industria della cultura e della creatività è strategica per il nostro Paese, ribadendo il principio della territorialità del diritto d’autore come fattore imprescindibile per la diffusione e la tutela di tutti i repertori autoriali – commenta Filippo Sugar, Presidente di SIAE. – L’impegno dei due Paesi evidenzia non solo come la riforma debba essere parte integrante di una autentica strategia europea di valorizzazione dei contenuti creativi e degli autori nell’era digitale, ma è in linea con la lettera promossa da SIAE e sottoscritta dalle diverse Associazioni di categoria, consegnata proprio al Ministro Franceschini lo scorso mese di gennaio in occasione della seconda edizione di Italia Creativa.

SIAE e le Associazioni di tutti i settori di Italia Creativa hanno chiesto al Governo attenzione e particolare sostegno nella difesa dell’intera filiera dalle concrete minacce allo sviluppo e nella protezione dei diritti degli autori dei contenuti creativi e culturali in Europa nella proposta di ‘Direttiva Copyright’.

L’accordo siglato dal MIBACT con il Ministro della Cultura francese è un passo fondamentale per una sfida che, a livello europeo, rappresenta 7 milioni di lavoratori, che operano nelle industrie creative e culturali e che necessitano di particolare attenzione e tutela”.

Il testo della dichiarazione al seguente link:

Second-Hand Markets for Digital Copies. An EU copyright chimera? Milano, Università Bocconi, 5 maggio 2017

 

ASK
Art, Science and Knowledge
5 May 2017 12:30pm Room 32 via Sarfatti 25

Second-Hand Markets for Digital Copies. An EU copyright chimera?

Welcome Address
Maria Lillà Montagnani
Bocconi University

Speaker
Eleonora Rosati
Associate Professor in Intellectual Property
Law, University of Southampton

Università Commerciale Luigi Bocconi
Dipartimento di Studi Giuridici “Angelo Sraffa”

For information
ASK
Art, Science and Knowledge
tel. +39 02 5836.3710
[email protected]

Registration required at
www.unibocconi.it/eventi

Il futuro del settore audiovisivo in Europa alla luce del Regolamento SAT-CAB, Roma, Università Luiss, 8 maggio 2017

In programma l’8 maggio alle ore 10.00,  presso l’Università LUISS, Sala delle Colonne Viale Pola 12, Roma

Il settore audiovisivo è una riconosciuta eccellenza del contesto industriale europeo, un patrimonio di tradizioni, cultura, storia, ma anche una filiera industriale che garantisce valore aggiunto e sviluppo. Questo settore oggi si trova ad affrontare diverse sfide legate ai vari progetti della Commissione sul Mercato Unico Digitale.
La strategia della Commissione UE si muove con diversi provvedimenti legislativi, tra loro collegati; tra questi la Proposta di regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio, che stabilisce norme relative all’esercizio del diritto d’autore e dei diritti connessi applicabili a talune trasmissioni online degli organismi di diffusione radiotelevisiva e ritrasmissioni di programmi televisivi e radiofonici (Sat – Cab 2), pone delle sfide notevoli. Il seminario, organizzato nell’ambito del ciclo “Gli incontri della LUISS School of Law”, intende analizzare tutte le criticità della Proposta con i principali esperti provenienti dall’Università, dalle principali imprese e associazioni nazionali ed europee ed esponenti delle Istituzioni.

Programma

Introduce e coordina
Paolo Marzano Presidente Comitato Consultivo Permanente per il diritto d’autore e docente LUISS

Tavola rotonda degli Operatori

Interventi 
Fabio Del Giudice Direttore Generale Confindustria Cultura Italia
Stefano Selli Direttore Relazioni Istituzionali Italia Mediaset
Alessandra Silvestro NBC Universal / Motion Picture Association
Andrea Occhipinti Presidente Sezione Distributori Cinematografici ANICA
Marco Chimenz Presidente European Producers’ Club
Federico Bagnoli Rossi Segretario Generale FAPAV Federazione per la Tutela dei Contenuti Audiovisivi e Multimediali
Gaetano Blandini Direttore Generale SIAE Società Italiana degli Autori ed Editori
Stefano Sardo Presidente 100 Autori Associazione della Autorialità Cinetelevisiva
Stefano Ciullo Director of European and International Affairs SKY

Tavola rotonda delle Istituzioni

Interventi
Rossana Rummo Direttore Generale Direzione Generale Biblioteche e Istituti Culturali MiBACT
Nicola Borrelli Direttore Generale Direzione Cinema MiBACT
Francesco Posteraro Commissario AGCOM
Stefano Maullu Vicepresidente Commissione Cultura e Istruzione Parlamento Europeo
Silvia Costa Commissione Cultura e Istruzione Parlamento Europeo (in videocollegamento)

Scenari futuri
Vittorio Ragonesi Delegato MiBACT presso il Consiglio UE per il diritto d’autore

Link:

Per maggiori informazioni

Per registrarsi all’evento

 

Un tariffario per gli scrittori? La proposta FUIS

La Federazione Unitaria Italiana Scrittori ha approntato, per la prima volta in Italia, un tariffario delle prestazioni professionali degli scrittori.
La bozza di tariffario fa riferimento all’ampia varietà delle attività di uno scrittore: dalle conferenze alla partecipazione a dibattiti, dalle consulenze alla lettura in pubblico, dalle prefazioni alla partecipazione a premi letterari, distinguendo le traduzioni e le differenti articolazioni, le collaborazioni a Radio, Televisione, Cinema e Video.

Il tariffario, riportato di seguito, tiene conto della specifica qualità di ogni prestazione professionale. I singoli importi sono commisurati alle analoghe tariffe europee e internazionali e sono a valere soprattutto in ambito europeo.

In Italia dove il rapporto tra editore, produttore e scrittore e autore si muove nell’ambito della trattativa privata è stato indicata la tariffa minima per ogni prestazione e un tetto massimo entro attivare il riconoscimento economico dovuto.

Tale tariffario è la premessa per la sottoscrizione del CONTRATTO NAZIONALE COLLETTIVO PER  IL LAVORO DELLO SCRITTOPRE che deve intervenire tra Associazione Editori e Associazione Produttori e la FUIS.

N. DESCRIZIONE DURATA IMPORTO  Min. €IMPORTO Max. €NOTE
1Partecipazione a conferenze, senza pubblicazione   € 250,00   € 500,00
1aCompenso per la pubblicazione del testo   € 100,00   € 250,00
2Conferenze presso Istituti pubbliche o aziende   € 300,00   € 500,00
2aCompenso per la pubblicazione del testo   € 100,00   € 250,00
3Interventi in stage o  incontrigiornaliera   € 150,00   € 250,00
3aInterventi in stage o  incontriper ora   € 70,00   €  250,00
3bCompenso per cessione del diritto di pubblicazione   € 100,00   € 200,00
4.Partecipazione a dibattiti, colloqui, conversazioni   € 150,00   € 250,00
4aRADIO
Partecipazione a dibattiti, colloqui, conversazioniper ora   € 200,00   € 400,00
4bTELEVISIONE
Partecipazione a dibattiti, colloqui, conversazioniper ora   € 250,00   € 500,00
5Direzione di collane editoriali2% sulle vendite3% sulle vendite
5aDirezione di casa editricesecondo contratto
6Lettura pubblica di propri testimin. 50 persone   € 70,00   € 250,00
6aLettura pubblica con preparazione immagini   € 100,00   € 250,00
7Consulenza testipag. 150   € 120,00   € 200,00
7bConsulenza testipag. 300   € 200,00   € 350,00
7cConsulenza testisopra pag. 300da pattuire
8.Prefazione, presentazione libro o in catalogomin. 2 cartelle   € 250,00   € 500,00
8aPrefazione in catalogomin. 2 cartelle   € 250,00   € 500,00
8bRedazione articolo per giornalemin. 2 cartelle   € 150,00   € 250,00
9.Partecipazione a giuria di premio letterariocon testi pre-selezionati   € 250,00   € 500,00
9a.Partecipazione a giuria di premio letterariocon selezione testi   € 300,00   € 500,00
TRADUZIONI
10Traduzione da italiano a lingua occidentalecartella 1.800 batt.   € 10,00   € 15,00
10bTraduzione tecnica da italiano a lingua occidentalecartella 1.800 batt   € 15,00   € 25,00
10cTraduzione da italiano a lingua orientalecartella 1.800 batt.   € 15,00   € 25,00
11Traduzione da lingua occidentale in italianocartella 1.800 batt.   € 10,00   € 15,00
11bTraduzione tecnica da lingua occidentale in italianocartella 1.800 batt.   € 15,00   € 25,00
11cTraduzione da lingua orientale in italianocartella 1.800 batt.   € 15,00   € 25,00
12Traduzione da lingua classica  in italianocartella 1.800 batt.   € 15,00   € 25,00
12aTraduzione da lingua antica in italianocartella 1.800 batt.   € 15,00   € 25,00
N.B.Per la traduzione devono esere calcolate difficoltà per ricerche accessorie, settori specializzati, letteratura di creazione, poesia.
RADIO
13Collaborazione occasionale per trasmissioni inf. a 5 minuti   € 200,00   € 350,00
13aCollaborazione continua per trasmissioni inf. a 5 min. (minimo  3)  cad.  € 150,00   € 250,00
13cRedazione di copione di puntata  in  20 minuti   € 1.250,00   € 2.500,00
13cRedazione di copione di puntata  in  20 minuti  con lettura testo   € 1.500,00   € 3.000,00
TELEVISIONE
14Format televisivo (idea argomentata, indicazione dei personaggi)   € 1.500,00   € 3.000,00
14aBibbia (150 scene)   € 15.000,00   € 30.000,00
14bScaletta, dialoghi, abientazione, coordinaento (26 minuti)   € 1.500,00   € 3.000,00
15Format serie TV (idea argomentata, indicazione dei personaggi)   € 1.500,00   € 3.000,00
15aBibbia (10 puntate, personaggi e sinopsi)   € 7.000,00   € 20.000,00
15bPuntata (50 minuti)   € 5.000,00   € 15.000,00
16Format sitcom   € 1.500,00   € 3.000,00
16aSviluppo (10 puntate, personaggi e sinopsi)   € 7.000,00   € 15.000,00
16bPuntata (26 minuti)   € 2.500,00   € 4.000,00
17Format miniserie   € 2.750,00   € 4.000,00
17aPuntata (26 minuti)   € 3.000,00   € 4.000,00
18Sketch (2 – 3 minuti redazione piccola scena)   € 500,00   € 1.000,00
19Scrittura traccia programmi musicali e vari   € 300,00   € 1.000,00
20Scrittura traccia documentario   € 1.500,00   € 3.000,00
CINEMA
21Format o soggetto lungometraggio (idea e sinopsi)   € 3.000,00   € 5.000,00
21bSviluppo sceneggiatura completa   € 15.000,00   € 30.000,00 o  2% del preventivo
VIDEO
22Format no-fiction (didattici, aziendali, culturali)15 minuti   € 1.000,00   € 3.000,00
22aFormat pubblicitario   € 300,00   € 1.000,00
N.B.Tutti gli importi indicati sono privi di IVA e/o di ritenuta d’acconto

Fonte: http://www.fuis.it

Online il libro bianco sul Secondary Ticketing realizzato da SIAE

Sono state oltre seicento le segnalazioni inviate in un mese all’indirizzo [email protected]

Il risultato è il Libro bianco sul secondary ticketing, realizzato a cura della Società Italiana degli Autori ed Editori.

“La raccolta di queste informazioni, insieme alle rilevazioni ed ai controlli che operiamo costantemente, ci hanno permesso di tracciare un quadro molto esaustivo del fenomeno del bagarinaggio 2.0 – commenta Gaetano Blandini, Direttore Generale di SIAE – Le oltre seicento email pervenute in poco più di un mese, i confronti con singoli spettatori e gruppi impegnati a denunciare questo fenomeno, hanno contribuito ad arricchire di contenuti anche gli spunti per contrastare o, quantomeno, contenere gli effetti distorsivi di questa vera e propria piaga che rappresenta un freno inaccettabile alla crescita economica oltreché alle opportunità di lavoro nel settore dello spettacolo e della cultura”.

Attraverso la voce degli spettatori, il Libro bianco sul secondary ticketing delinea il quadro di un vero e proprio sistema che, sfruttando la loro passione, tende a incrementare anche fino a dieci volte il prezzo fissato per la partecipazione a un evento. In particolare il documento analizza i meccanismi che alimentano il mercato secondario e le dinamiche seguite da alcuni siti web di secondary ticketing per orientare e dirottare il consumatore all’acquisto sui canali non ufficiali di vendita anche attraverso messaggi ingannevoli.

“Su questo argomento sono pervenute numerosissime segnalazioni, quasi tutte documentate da screenshot o scansioni allegate, che abbiamo portato anche all’evidenza della Magistratura per le valutazioni del caso”, aggiunge il Direttore Generale di SIAE.

Dalle segnalazioni emerge chiaramente che il fenomeno del secondary ticketing è alimentato anche da utenti che rivendono i biglietti a prezzi esorbitanti, sia sui siti specializzati sia sui social network. Le transazioni sui canali social sono senza dubbio più libere, meno controllabili e più profittevoli per chi vende e chi acquista, non dovendo pagare commissioni, pur comportando maggiori rischi per gli utenti.

A partire da oggi e per tutta la settimana, sui canali social SIAE saranno pubblicati i messaggi chiave e le esperienze più significative raccolte nel Libro bianco per allertare i consumatori sulle pratiche più diffuse ed evitare che si rendano complici di un sistema illecito che danneggia loro stessi, gli autori, gli artisti e tutta la filiera dello spettacolo dal vivo.

Al Libro bianco è inoltre allegato il documento presentato da SIAE in audizione presso la VII Commissione Cultura di Camera e Senato, il 2 febbraio 2017, nell’ambito dell’indagine conoscitiva sulla bigliettazione dello spettacolo dal vivo.

La legge di bilancio per il 2017 ha introdotto disposizioni volte a prevenire e sanzionare condotte produttive di danni a carico dei consumatori, degli artisti e dell’Erario. Tali disposizioni rinviano ad un decreto, non ancora emanato, del Ministro dell’Economia e delle Finanze, di concerto con il Ministro della Giustizia e con il Ministro dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo, sentita l’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni e la Società Italiana degli Autori ed Editori.

European Copyright – Quo Vadis? Firenze, 28 e 29 aprile

Dates:

  • Fri 28 Apr 2017 09.00 – 17.30
  • Sat 29 Apr 2017 09.00 – 16.15

One of the tasks which the European Commission has set itself in order to create the Digital Single Market (DSM) is modernisation of copyright rules to make them fit the digital age. The long awaited Proposal for the Directive on Copyright in the DSM presented on 14 September 2016 aims to achieve three objectives: wider cross-border access to content online, increase in use of copyrighted content in education, research and cultural heritage, and a well-functioning marketplace for copyright.

The workshop aims to explore two aspects of the Proposal corresponding to the third objective. First, the creation of an ancillary (neighbouring) right for press publishers, which aspires to support quality journalism and citizens’ access to information by securing sustainability of press publishing sector. Secondly, new obligations for information society internet providers (open platforms, user-generated content and social media sites), designed to address the problem of a value gap between content producers and online intermediaries.

The workshop provides a forum for discussion and exchange of opinions between policy makers and academics, as well as representatives of business and non-governmental sector. It consists of both panel presentations and roundtable discussions, inspiration for which will be provided by prominent keynote speakers from European Commission and European Parliament.

— Event organised by the EUI Law Department with the support of Google —

Participation is free but registration is required.

Organiser:
Prof. Giovanni Sartor (EUI – Law Department)
Dr. Eleonora Rosati (University of Southampton)
Urszula Furgal (EUI – Law Department)
Contact:
Laurence Duranel (EUI – Law Department) – Send a mail
Urszula Furgal (EUI – Law Department) – Send a mail
Attachment:
Provisional Programme
Privacy Notice

Per maggiori informazioni e registrazione:

http://www.eui.eu/events/detail.aspx?eventid=133270

Tempo di Libri: inaugura oggi a Milano la nuova fiera dell’editoria

La nuova Fiera dell’editoria italiana apre le porte oggi mercoledì 19 aprile, alle 10, e l’alfabeto di Tempo di Libri inizia alla M di Milano con la cerimonia di Inaugurazione. Alle ore 10 il taglio del nastro all’ingresso dei padiglioni 2 e 4, seguito dal giro inaugurale. Poi l’appuntamento è nella Sala Verdana (Pad. 2) con Roberto Rettani, Presidente Fiera Milano, Federico Motta, Presidente Associazione Italiana Editori, Renata Gorgani, Presidente La Fabbrica del Libro, Giuseppe Sala, Sindaco di Milano, Roberto Maroni, Presidente Regione Lombardia e Dario Franceschini, Ministro per i Beni e le Attività Culturali e il Turismo, che daranno ufficialmente al via alla prima edizione di Tempo di Libri, una grande avventura fatta di pagine, volti, letture, personaggi reali e immaginari, innovazioni digitali e valorizzazione delle eccellenze di ieri e di oggi.

E proprio una riflessione sulla salute dell’editoria è quella al centro dell’incontro Al di là del confine. Come sono andati i principali mercati del libro e dell’e-book nel 2016 (ore 10.30, Sala Bodoni, Pad. 2), con Riccardo Cavallero, Monica Manzotti, Giovanni Peresson e Stefano Salis (N di Numeri, in collaborazione con Nielsen). Dopo questa diagnosi sul mondo dell’economia legata ai libri, si passa all’analisi della società e delle faglie di cambiamento e disagio che la attraversano: è l’Italia. L’altro racconto (ore 12.30, Sala Verdana, Pad. 2), in cui Roberto Saviano, Marco Damilano e Marino Sinibaldi si confrontano – alla D di Dissidente – sulle caratteristiche della gioventù odierna, fra tecnologia, politica e perdita di futuro. Tutt’altra prospettiva è quella che abbraccia l’arco temporale che separa le donne di Neanderthal dalle loro discendenti contemporanee: Claire Cameron con Michela Murgia e Alessandra Pigliaru discutono infatti di Donne preistoriche e donne di oggi (ore 12.30, Sala Courier, Pad. 2), naturalmente alla I di Immaginazione. Questa stessa lettera guida l’esplorazione dei Paesaggi di moda (ore 13.30, Sala Futura, Pad. 4) che Patrizia Calefato, Mario Verduci ed Eleonora Fiorani propongono al pubblico della Fiera, mentre per chi preferisce addentrarsi dietro le quinte dell’arte di tradurre è in programma L’occhio del traduttore #1. Impriaco di nobiltà (ore 12.30, Sala Calibri, Pad. 2), con Evelina Santangelo e Francesco Pacifico, insieme a Marcello Fois (V di Voce). Nel pomeriggio della prima giornata di Tempo di Librisono protagoniste anche quelle manifestazioni culturali che in Fiera si presentano al pubblico: alle 14.30 al Caffè Garamond (Pad. 4), per la striscia È tempo di Festival: Gavoi, Eleonora Caruso, Luciano Funetta, Tommaso Giagni e Marcello Fois scavano (non a caso alla X di approfondimenti) negli abissi più oscuri e perturbanti della psicologia umana, del disagio privato e sociale, nel dibattito Padri fuori e serpenti in casa, mentre una diversa sfumatura d’ombra è quella dell’indagine presentata dall’Osservatorio sui nuovi confini della lettura e dei consumi culturali: Il lato oscuro del lettore che le tecnologie ci hanno nascosto (ore 14.30, Sala Courier, Pad. 2), con Paola Merulla, Cristina Mussinelli, Giovanni Peresson e Alessia Rastelli, alla @ del programma digitale.

Sopra eroi e storie (ore 16.30, Sala Gothic, Pad. 4) è invece un momento di riflessione sul senso della storia e sull’appartenenza: Javier Cercas, Bruno Arpaia e Marco Belpoliti si confrontano sulla natura poliedrica e misteriosa dell’eroe, sull’inevitabile ambiguità di ogni ricostruzione storica e sul fardello della propria storia, di cui farsi carico (U di Uomini). In contemporanea, per gli appassionati di calcio e non solo, per il ciclo di incontri È tempo de la Repubblica, alle 16.30 (Sala Gotham, Pad. 2) ecco La Repubblica delle parole. Papere e gollonzi: la lingua dello sport, con Domenico Proietti, Gianni Rivera, Michela Monferrini e Andrea Sorrentino (X di approfondimenti). Chi è alla ricerca di misteri e curiosità deve scoprire perché Strane cose succedono in città (ore 17.30, Sala Arial, Pad. 4), seguendo le suggestioni di David Almond alla A di Avventura (anche nel programma ragazzi), mentre per gli aspiranti scienziati l’Avventura prosegue con Giovanni Caprara, Giulio Giorello e Gianfranco Pacchioni, che si interrogano su Scienza, quo vadis? Tra passione intellettuale e mercato (ore 17.30, Sala Helvetica, Pad. 2). Il programma di Tempo di Libri offre occasioni di divertimento e riflessione anche ai giovanissimi follower dei YouTuber: alla Y simbolo del canale che ha rivoluzionato il racconto live, infatti, c’è infatti The Social Book Club. Il salotto letterario 2.0, mercoledì 19 con Zootropio e Jaser, in collaborazione con Show Reel (ore 17.30, Sala Verdana, Pad. 2). Sempre alle 17.30 ma in Sala Optima (Pad. 4), Marco Azzani, Cristina Mussinelli e Lorenzo Pavolini coinvolgono il pubblico con l’incontro Leggere ascoltando. Ad Alta Voce (Radio 3), alla V di Voce: la trasmissione di Radio 3 esplora la passione sempre più diffusa per l’ascolto dei romanzi. Insieme ai festival, anche giornali e riviste sono protagonisti in Fiera: ecco allora La rivoluzione di ogni giorno (ore 18.30, Sala Arial, Pad. 4), per la serie È tempo di Pagina99, con Elsa Punset, Leonardo Caffo e Marco Filoni che suggeriscono come cambiare per il meglio la propria quotidianità e darle valore (R di Rivoluzione); si resta nell’ambito psicologico-sociale con Umberto Galimberti, che alla U di Uomini riflette sulle caratteristiche e le contraddizioni de L’uomo nell’età della tecnica (ore 18.30, Sala Tahoma, Pad. 4). Il pomeriggio in Fiera si avvia alla conclusione con due appuntamenti dall’atmosfera leggera e spensierata, entrambi alle 18.30: in Sala Verdana (Pad. 2) arriva il vincitore di Sanremo Francesco Gabbani per Se questo è un karma, con Elena Stancanelli, Leonardo Colombati e David De Filippi (V di Voce).

Il programma per ragazzi e scuole, come quello generale, offre numerosi spunti di coinvolgimento, sulle tematiche più varie: fra gli appuntamenti in calendario, alle 10.30 al Caffè Garamond (Pad. 4) Una buona notizia al giorno con Geronimo Stilton (V di Voce) e alle 11.30 nella Sala Arial (Pad. 4) Leggere a modo mio con Fabio Stassi (Q di Quanto).  Il filo rosso delle storie prosegue anche dopo la chiusura della fiera e alla M di Milano è Fuori Tempo di Libri: alle 19.30 presso il Centro Svizzero, ecco I beati anni: ritratto di Fleur Jaeggy, con la scrittrice insieme a Chiara Valerio, in collaborazione con il Consolato generale di Svizzera a Milano, RSI Radiotelevisione svizzera, Tempo di Libri e Adelphi. Da non perdere anche il ciclo di eventi Milano ad alta voce, in collaborazione con, e presso, il Teatro Elfo Puccini e la trasmissione Ad alta voce di Radio3, dedicati a quattro romanzi “milanesi” d.o.c.: il primo appuntamento è dedicato a Il Ponte della Ghisolfa di Giovanni Testori, con Giovanni Agosti e Ferdinando Bruni; conducono Anna Antonelli e Lorenzo Pavolini.

In Fiera le storie si raccontano anche attraverso la cultura dell’enogastronomia: nello spazio Tempo di Libri A Tavola, infatti, già da domani sono in programma due laboratori imperdibili, per tutte le età. Alla C di Cena, nel Laboratorio del Pad. 4, alle 14 Monica Bianchessi svela al pubblico Trucchi e segreti per realizzare a casa un piatto da chef, con gli strumenti Kenwood, e alle 17 Aldo Bongiovanni, autore dei libri Basta Grano e Tutto sul pane fatto in casa, mostra come ottenere Prodotti da forno con la fermentazione spontanea della frutta(per prenotare i laboratori scrivere a [email protected]).

Oggi apre le porte anche il Milan International Rights Center, che si tiene all’interno del Padiglione 1 dal 19 al 21 aprile, dalle ore 10 alle 19, e conta 443 partecipanti confermati, di cui 304 italiani (tra case editrici e agenzie letterarie) e 139 stranieri, da 34 Paesi.

Tempo di Libri è su Internet all’indirizzo www.tempodilibri.it, su Facebook (@TempodiLibriMilano), Twitter (@TempodiLibri) e Instagram (@tempodilibri), #TdL17. Per ricevere via e-mail tutti gli aggiornamenti, le novità, le informazioni e le iniziative speciali legate alla Fiera e al mondo dell’editoria, della lettura e dei libri è possibile iscriversi alla newsletter Tempo di Libri su www.tempodilibri.it.

Tempo di libri è una manifestazione di La Fabbrica del Libro; promossa da AIE – Associazione Italiana Editori e Fiera Milano; sotto gli auspici del Centro per il libro e la lettura; in collaborazione con Regione Lombardia, Comune di Milano, ALI – Associazione Librai Italiani e AIB – Associazione Italiana Biblioteche; con il patrocinio di MIBACT – Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, MIUR- Ministero Istruzione, Università e Ricerca, MiSE – Ministero dello Sviluppo Economico, Città metropolitana di Milano, Comune di Monza, Comune di Sesto San Giovanni e Comune di Rho; con il supporto di BookCity e RadioCity; main media partner RAI; media supporter Giornale della Libreria, Sale&Pepe e Radio Popolare; technical partner Rotolito Lombarda, LAGO, Scalo Milano, Acqua Sparea. Tempo di Libri partecipa ad Aldus, la rete europea delle fiere del libro cofinanziata dalla Commissione Europea nell’ambito del programma Europa Creativa e coordinata da AIE. Con il sostegno di ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, SEA Aeroporti di Milano, Trenitalia, Trenord, Unicredit Pavillion, Gruppo De’Longhi, Braun, Kenwood, Myvisto.it, Librerie Mondadori, Librerie Feltrinelli, Giunti al punto, Librerie Paoline, Librerie San Paolo, Libraccio, LIM – Librerie Indipendenti Milano, Librerie Coop, Libreria dei ragazzi, IBS.it.

Ciclo di lezioni a Roma della Prof.ssa Jane c. Ginsburg, eminente studiosa del diritto d’autore

La Prof. Jane C. Ginsburg, Morton L. Janklow Professor of Literary and Artistic Property Law alla Columbia Law School (USA), terrà presso l’Università della Sapienza di Roma una serie di lezioni su “Perspectives on US Copyright: Origins, Scope and Situation in the IP Landscape” presso la Facoltà di Giurisprudenza nelle seguenti date:

Martedì 2 maggio Aula 5 10-12
Mercoledì 3 maggio Aula Calasso 10-12
Lunedì 8 maggio Aula 5 10-12
Martedì 9 maggio Sala lauree 10-12

La redazione

The Interplay Between IP and Privacy, Università Bocconi, Milano, 7 aprile 2017

Università Commerciale
Luigi Bocconi
Via Sarfatti, 25
20136 Milano

ASK
Art, Science and Knowledge

7 April 2017 12:30pm Room 32 via Sarfatti 25

The Interplay Between IP and Privacy

Welcome Address
Maria Lillà Montagnani
Bocconi University

Speaker
Oleksandr Pastukhov
Senior Lecturer, Department of Information Policy and Governance, Faculty of Media and Knowledge Sciences, University of Malta

Per maggiori informazioni:
ASK
Art, Science and Knowledge
tel. +39 02 5836.3710
[email protected]

AGCM chiude il procedimento aperto nei confronti di Nuovo IMAIE: nessuna infrazione accertata ed accettati gli impegni proposti dall’istituto

Nell’aprile del 2016 l’Autorità aveva condotto un’ispezione presso gli uffici di NUOVOIMAIE per l’accertamento di eventuali condotte abusive nel settore dei diritti connessi al diritto d’autore. A distanza di un anno, dopo una lunga istruttoria, esaminata la documentazione presente negli uffici dell’Istituto, l’Autorità non ha accertato quelle gravi violazioni che i segnalanti avevano a suo tempo evidenziato. Sono stati invece accettati tutti gli impegni proposti da NUOVOIMAIE per il buon funzionamento del mercato liberalizzato della intermediazione dei diritti connessi.

Sono molto soddisfatto” è il commento dell’avv. Andrea Miccichè, presidente di NUOVOIMAIE, che prosegue: “Quando fu avviata l’istruttoria nei riguardi dell’Istituto avevamo espresso ottimismo sull’esito del procedimento. Il nostro ottimismo è stato premiato. Lo scenario che scaturisce dagli impegni proposti da NUOVOIMAIE contribuirà di certo al miglior funzionamento del mercato“.