Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.

Diritto e Fiscalità nel mercato dell’arte, Milano, dal 16 marzo 2018

DIRITTO E FISCALITÀ NEL MERCATO DELL’ARTE

Milano, dal 16 marzo 2018 ›4ª edizione
Master di Specializzazione › Formula Part Time 3 mesi – 5 weekend non consecutivi

Il Master di specializzazione “Diritto e Fiscalità nel Mercato dell’Arte” fornisce agli operatori che fanno vivere il mercato dell’arte una preparazione dettagliata su tutti gli aspetti legati alla legislazione e alla normativa fiscale: il sistema dell’arte ha raggiunto infatti una scala sempre più internazionale e globale rendendo la disciplina giuridica e fiscale di settore sempre più ampia e complessa. Diventa allora oggi indispensabile possedere un bagaglio di competenze tecniche e aggiornate in materia.

OBIETTIVO
A partire da una mappatura dello scenario attuale e di tutti gli stakeholder coinvolti, il master si pone l’obiettivo di approfondire tutte le tematiche cardine di un settore così complesso e peculiare come quello dell’arte, indagando le sfaccettature normative e fiscali e i risvolti del Sistema e dei suoi attori.
Ogni modulo vedrà il coinvolgimento e la testimonianza – a fianco di avvocati e fiscalisti – di rappresentanti del mercato dell’arte che dialogheranno sulle criticità e le opportunità dei diversi ambiti approfonditi: circolazione domestica e internazionale, tassazione delle opere e delle collezioni, diritto di seguito e contrattualistica.

STRUTTURA
Il Master di Specializzazione, a numero chiuso e a frequenza obbligatoria, si sviluppa in cinque weekend (venerdì pomeriggio e intera giornata di sabato).
Le lezioni si tengono:
il venerdì dalle 14.15 alle 18.00
il sabato dalle 9.15 alle 13.00 e dalle 14.15 alle 17.15
dal 16 marzo 2018 per un totale di 55 ore di formazione.

Le lezioni avranno luogo nelle seguenti date:
16 e 17 marzo 2018
23 e 24 marzo 2018
13 e 14 aprile 2018
20 e 21 aprile 2018
4 e 5 maggio 2018

PROGRAMMA
Il programma è diviso in 4 moduli:
I moderni mercati dell’arte: attori e caratteristiche di un sistema complesso
Diritto dell’arte
Diritto d’autore e contrattualistica
Fiscalità dell’arte

DESTINATARI
Per questo motivo il master non si rivolge solo a professionisti di studi legali e fiscali che operano nel settore o che ad esso si vorrebbero avvicinare ma anche a chi presso gallerie, collezioni private o corporate collections, art advisor e fondazioni.

Per ulteriori informazioni:
http://www.bs.ilsole24ore.com/master-part-time/diritto-e-fiscalita-nel-mercato-dell-arte-ya9584.html

 

 

Fondazione Frassi: visita guidata alla mostra DÜRER E IL RINASCIMENTO

La mostra sarà spiegata dalla nostra brava guida Lorella Baroncelli.

Partecipare è facile:

1. scrivere una mail a [email protected] indicando il numero di persone da prenotare

2. una volta ricevuto l’ok effettuare il bonifico di € 50 a persona alla Fondazione Paola Frassi (Banca Popolare di Milano – Agenzia n. 16 IBAN: IT55R0558401616000000023598) indicando nella causale “Nome e numero posti mostra Dürer e il Rinascimento ”

3. riceverete una mail di conferma e un reminder dell’evento a ridosso della data

Dürer e il Rinascimento

La mostra propone al pubblico l’opera di Albrecht Dürer, considerato protagonista assoluto del Rinascimento tedesco ed europeo, all’epoca della sua più alta espressione. La sua carriera segna un momento di grande effervescenza in termini socio-economici, artistici, culturali ed intellettuali nel contesto del Rinascimento tedesco, ma anche un momento di massima apertura verso l’Europa, sia del Sud sia del Nord. La mostra mette in evidenza i rapporti reciproci tra la sua opera e quella di grandi maestri suoi contemporanei, Cranach, Giorgione, Lorenzo Lotto e altri, attraverso disegni, incisioni, dipinti e grafica.

La Fondazione Frassi

La Fondazione nasce per continuare a promuovere i progetti di solidarietà sociale, i principi etici e gli interessi in vita di Paola Frassi, e, tra l’altro, eroga premi e/o borse di studio a giovani studenti di talento e meritevoli nell’ambito del Diritto Industriale e della Proprietà Intellettuale.

Per maggiori informazioni:
http://www.fondazionepaolafrassi.org/

Diritto della proprietà intellettuale, Master part-time, Roma dal 6 luglio 2018

OBIETTIVO

Un percorso finalizzato a fornire – con taglio operativo e pragmatico – strumenti e materiali di supporto ai manager  e ai consulenti legali d’impresa  al fine di:
  • valorizzare il patrimonio di proprietà intellettuale della aziende e favorire processi di internazionalizzazione, accesso al credito e accesso a risorse finanziare anche attraverso la pianificazione e valutazione legale
  • rafforzare e tutelare la brand reputation
  • fornire linee guida legali per l’attivazione di strumenti di comunicazione meno tradizionali

STRUTTURA

Il Master di Specializzazione, a numero chiuso e a frequenza obbligatoria, si sviluppa in cinque weekend (venerdì pomeriggio e intera giornata di sabato).
Le lezioni si tengono:
  • il venerdì dalle 14.15 alle 18.00
  • il sabato dalle 9.15 alle 13.00 e dalle 14.15 alle 17.15
dall’11 maggio 2018 per un totale di 55 ore di formazione.

PROGRAMMA

Valorizzazione Patrimonio IP
Strumenti di individuazione e selezione del possibile patrimonio intellettuale – dalle idee agli asset IP tutelabili in Italia e all’estero (marchi denominativi, figurativi e di forma, brevetti, modelli, design, knowhow, payoff, segreti industriali, diritti d’autore), piano di organizzazione degli asset di proprietà industriale volto all’attrazione di risorse manageriali e finanziarie e all’internazionalizzazione delle imprese. Esempi di casi di successo.Contrattualistica
Contrattualistica e sfruttamento economico degli asset IP.  Clausole essenziali nei contratti di licenza, distribuzione e controllo della filiera, produzione e ricerca e sviluppo, merchandising, co-branding, pegno sugli asset di proprietà intellettuale.

Il Brand sul Web e la Brand Reputation
Analisi dei fattori che influenzano la brand reputation (rafforzamento, annacquamento e svilimento), metodi di prevenzione e tutela e criteri di misurazione, profili legali di comunicazione digitale (metatags, cookies, adwords).

Problematiche e regole della Comunicazione Commerciale
Le regole della comunicazione commerciale e gli interessi protetti, pubblicità comparativa, i confini fra pubblicità lecita e illecita, utilizzo di testimonial, tutela del payoff, product placement, branded content, native advertisement

DESTINATARI

Il Master si rivolge a:

  • Responsabili IP
  • Giuristi d’impresa
  • Direttori marketing e comunicazione
  • Liberi Professionisti quali Avvocati, Ingegneri, Consulenti Informatici, Consulenti Legali
  • Laureati in discipline giuridiche ed economiche

Per maggiori informazioni:

http://www.bs.ilsole24ore.com/master-part-time/diritto-della-proprieta-intellettuale-ya9608.html

Sentenza della Corte di Cassazione in tema di sincronizzazione di opera musicale

Tornando nuovamente a trattare il tema della sincronizzazione di un’opera musicale, la Corte di Cassazione, con sentenza n. 29811 del 12 dicembre 2017, ha espresso il seguente principio: “in tema di diritto d’autore, l’attività di «sincronizzazione» di un’opera musicale — intesa quale abbinamento od associazione permanente tra l’opera e le immagini (fisse o in movimento) — integra un abbinamento della stessa a immagini che dà luogo ad un prodotto diverso (un’opera cinematografica, audiovisiva, un filmato pubblicitario, un prodotto multimediale, uno sceneggiato televisivo e simili), attività che rientra nell’ambito delle facoltà esclusive dell’autore della composizione stessa, ai sensi dell’art. 12, secondo comma, LDA e laddove essa sia effettuata in difetto di preventivo consenso, costituisce violazione anche degli artt. 18 e 61 LDA“, confermando l’orientamento giurisprudenziale sul tema.

La sentenza segue il ricorso proposto avverso una sentenza della Corte di Appello di Roma, la n. 5477/2012, da noi fortemente criticata nel passato.

La Corte ha anche precisato che il diritto di sincronizzazione di un’opera musicale non è intermediato da SIAE.

Concludendo, la Cassazione ha espresso i seguenti principi di diritto, condivisibili in toto:

In tema di protezione del diritto di autore e con riferimento alle opere musicali, la «sincronizzazione», che è una forma di manipolazione ad uso riproduttivo di opere musicali, rientra nelle prerogative esclusive del loro autore a mente degli artt. 12 e 61 LDA, a prescindere dalla tipologia e dal contenuto del supporto, del prodotto o del mezzo audiovisivo cui la composizione musicale viene abbinata — sia esso un’opera cinematografica o audiovisiva, un filmato pubblicitario, un prodotto multimediale, uno sceneggiato televisivo e simili — dovendosi ragionevolmente escludere la riconducibilità della «sincronizzazione» dell’opera musicale tra quelle utilizzazioni ricomprese nell’accezione di «pubblica esecuzione».

In tema di protezione del diritto di autore e con riferimento alle opere musicali, l’art. 180 LDA non autorizza la SIAE a concedere il diritto alla «sincronizzazione» delle opere musicali attraverso la loro diffusione coniugata – in via elettronica – con le immagini, nei vari
format in cui esse vengono telediffuse, non essendo tale facoltà ricompresa nella richiamata previsione di legge (l’art. 180) e non rientrando tra i compiti istituzionali della SIAE.

In tema di protezione del diritto di autore e con riferimento alle opere musicali, il contratto con il quale la SIAE, ai sensi dell’art. 180 LDA, dia «licenza» per l’utilizzazione delle opere musicali in favore di un’impresa radio-televisiva, non comporta l’inclusione della sua utilizzazione nell’ambito di uno sceneggiato televisivo (o fiction o sequal o soap opera) per il tramite della cd. tecnica di «sincronizzazione» dell’opera musicale con le immagini televisive.

Firenze, 20 e 21 gennaio workshop sulla Musica

Il 20 e 21 gennaio a Firenze si terrà il workshop A Contatto con la Musica, una due giorni pensata per incontrare da vicino i professionisti del settore musicale, imparare dalla loro esperienza e confrontarsi in maniera diretta.

L’incontro, organizzato e promosso da MusicOff, Voice Academy e Cantiere 59, vedrà come protagonisti quattro grandi nomi del settore musicale nazionale: Eric Buffat – compositore, pianista ed arrangiatore (Laura Pausini, Irene Grandi, Phil Collins ed altri), Tommy Bianchi – fonico e sound engineer (Elio e Le Storie Tese ed altri), Giuseppe Scarpato – chitarrista, autore e compositore (Edoardo Bennato), e il presidente di Note Legali Andrea Marco Ricci.

La due giorni tratterà argomenti che vanno dalla composizione e scrittura delle canzoni alla registrazione e post produzione, dalle tecniche di approccio alle esibizioni live fino alla tutela legale del proprio lavoro nel settore musicale.

Il workshop si terrà nella sede di Voice Academy a Firenze, in Via Palazzo Bruciato 8, sabato 20 e domenica 21 gennaio dalle 15.00 alle 20.00. Il costo per la partecipazione ad una giornata è di 29 euro, per le due giornate 39 euro.

Per i soci di Note Legali è previsto uno sconto speciale di 5 euro sul costo del workshop! Per richiedere il codice sconto dedicato ai soci di Note Legali basta inviare un’email a [email protected]gali.it.

Per maggiori informazioni è possibile visitare il sito dell’evento.

Diritto d’autore: l’Italia si attiva per l’adeguamento delle direttive 2001/29 e 2004/48

La Legge 20 novembre 2017 n. 167, intitolata “Disposizioni per l’adempimento degli obblighi derivanti dall’appartenenza dell’Italia all’Unione europea – Legge europea 2017” (G.U. n. 277 del 27.11.2017), entrata in vigore: 12 dicembre 2017, contiene, all’art. 2, alcune disposizioni in materia di diritto d’autore con riguardo al completo adeguamento alle direttive 2001/29/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 22 maggio 2001, sull’armonizzazione di taluni aspetti del diritto d’autore e dei diritti connessi nella società dell’informazione, e 2004/48/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 29 aprile 2004 sul rispetto dei diritti di proprietà intellettuale.

Le nuove norme:

1. Ai fini dell’attuazione di quanto previsto dall’articolo 8 della direttiva 2001/29/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 22 maggio 2001, e dagli articoli 3 e 9 della direttiva 2004/48/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 29 aprile 2004, l’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, su istanza dei titolari dei diritti, può ordinare in via cautelare ai prestatori di servizi della società dell’informazione di porre fine immediatamente alle violazioni del diritto d’autore e dei diritti connessi, qualora le violazioni medesime risultino manifeste sulla base di un sommario apprezzamento dei fatti e sussista la minaccia di un pregiudizio imminente, e irreparabile per i titolari dei diritti.

2. L’Autorità disciplina con proprio regolamento le modalità con le quali il provvedimento cautelare di cui al comma 1 è adottato e comunicato ai soggetti interessati, nonché i soggetti legittimati a proporre reclamo avverso il provvedimento medesimo, i termini entro quali il reclamo deve essere proposto e la procedura attraverso la quale è adottata la decisione definitiva dell’Autorità.

3. Con il regolamento di cui al comma 2 l’Autorità individua misure idonee volte ad impedire la reiterazione di violazioni già accertate dall’Autorità medesima.

Domani a Roma la 16° edizione di Più libri più liberi

Si inaugura domani la sedicesima edizione della Fiera Nazionale della Piccola e Media Editoria Più libri più liberi, l’evento editoriale più importante della Capitale dedicato esclusivamente all’editoria indipendente, promossa e organizzata dall’Associazione Italiana Editori (AIE), nella nuova sede del Roma Convention Center La Nuvola, il centro congressuale progettato da Massimiliano e Doriana Fuksas e gestito da Roma Convention Group.  

La cerimonia inaugurale, domani 6 dicembre alle ore 10.30 presso il Caffè letterario, si aprirà con gli interventi di Dario Franceschini, Ministro dei Beni e delle attività culturali e del turismo, Lidia Ravera, Assessore alla Cultura e Politiche Giovanili della Regione Lazio, Luca Bergamo, Vicesindaco con delega alla Crescita Culturale di Roma Capitale, Ricardo Franco Levi Presidente dell’AIE, Annamaria Malato Presidente di Più libri più liberi e Diego Guida, Presidente del Gruppo Piccoli editori di AIE.

Alle 12.30, nella sala La Nuvola il primo appuntamento sulla legalità – tema centrale di questa edizione di Più libri più libericon la diretta Rai della trasmissione Speciale Quante Storie condotta da Corrado Augias, durante la quale interverrà il Presidente del Senato Pietro Grasso con il giornalista Lirio Abbate, Alessandra Ballerini, Giancarlo De Cataldo, Nicola Gratteri, Andrea Franzoso e Lorenzo Terranera.

Nei cinque giorni della Fiera, che cresce negli spazi, quasi raddoppiati e nei numeri, con più di 550 appuntamenti e di 500 editori, si moltiplicheranno le occasioni per incontrare gli autori, assistere a convegni o performance musicali.

Tra i molti appuntamenti della giornata inaugurale, la proiezione del documentario Un unico destino di Fabrizio Gatti (alle 10 e alle 11.45, Aldus Room – incontro a cura di “La Repubblica”), che apre il programma dedicato ai ragazzi,  insieme alla presentazione di Cosa saremo poi, il libro di Luisa Mattia e Luigi Ballerini (alle ore 10.30, Spazio Ragazzi). Sempre alle 10.30, e sempre dedicato ai più giovani, l’incontro Scrittori del ‘900, con la presentazione dei libri Italo Calvino. Lo scoiattolo della penna di Giorgio Biferali e Giuseppe Tomasi di Lampedusa. Il Gattopardo raccontato a mia figlia di Maria Antonietta Ferraloro (Sala Elettra).

Pietro Grasso sarà protagonista dell’incontro Politica e antimafia, con il giornalista Lirio Abbate alle 11.45 al Caffè letterario.

Alle 14.30 (sala Polaris), l’annuncio e la presentazione dei finalisti al Premio Stendhal, l’importante riconoscimento per la traduzione dal francese verso l’italiano, con interventi di Ilide Carmignani, Valerio Magrelli, Stefano Montefiori, Cristophe Musitelli e Bernadette Vincent, e il coordinamento di Alessandro Zaccuri, a cura di Institut français Italia /  Service de coopération et d’action culturelle dell’Ambasciata di Francia in Italia.

Appuntamento alle 17.15 con due grandi protagonisti del giornalismo a confronto: Mario Calabresi e Michele Serra dialogano nell’incontro dal titolo Delle amache e di altri dondoli con il coordinamento di Gregorio Botta (sala La Nuvola). Grande attesa per l’incontro delle 18.30 con Luis Sepúlveda e Giancarlo De Cataldo, che parleranno di ribellione e di passione politica e civile (sala La Nuvola). Alla stessa ora, Luigi De Magistris e Francesca Fornario ci offriranno una ricognizione della situazione politica italiana attuale partendo dal libro Demacrazia di Giacomo Russo Spena (sala Polaris). Alle 19 in sala Luna Raffaele Cantone presenterà Il libro Il Disobbediente di Andrea Franzoso, colui che denunciò l’utilizzo improprio di denaro pubblico da parte di Ferrovie Nord Milano.

Il programma professionale si aprirà con la presentazione agli editori di Tempo di Libri, Fiera internazionale dell’editoria, a cui interverranno il presidente AIE Ricardo Franco Levi e il direttore di Tempo di Libri Andrea Kerbaker (ore 14.30 in Aldus Room). Seguirà l’incontro Essere piccoli in un mondo sempre più grande, a partire dall’indagine Nielsen sul mercato del libro in generale e sulla piccola editoria nello specifico. Ne discuteranno Alessandro Gallenzi, Renata Gorgani e Petra Kavčič, Monica Manzotti, Urpu Strellman, introdotti da Gregorio Pellegrino (ore 15.30 in Aldus Room).

Più libri più liberi conferma e potenzia inoltre la vocazione internazionale della piccola e media editoria con la tredicesima edizione del Fellowship Program, realizzato grazie anche all’intervento di ICE-Agenzia e della Regione Lazio per il tramite di Lazio Innova, a favore dell’internazionalizzazione degli espositori, che quest’anno porta in Fiera il 6 e il 7 dicembre 23 operatori stranieri da 16 Paesi per far loro conoscere il meglio della produzione editoriale della piccola editoria e favorire così la cessione di diritti italiani all’estero. Ci saranno operatori provenienti da: Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Indonesia, Olanda, Polonia, Regno Unito, Romania, Russia, Slovenia, Spagna, Svezia, Turchia, Ucraina. Per la prima volta oltre al fellowship tradizionale legato al solo settore dei libri, si aggiungerà anche un’intermediazione tra libri e film: sarà infatti presente un operatore per favorire la contaminazione tra questi due mondi. 

Per consultare il programma completo: www.plpl.it

Scadenza bando “Sillumina – Copia privata per i giovani, per la cultura”

ENTRO IL 30 NOVEMBRE 2017 è possibile presentare le domande di partecipazione per la seconda edizione di “SILLUMINA – COPIA PRIVATA PER I GIOVANI, PER LA CULTURA”.

Sono bandi rivolti a privati, aziende, enti e associazioni che presentino un PROGETTO A SOSTEGNO DI AUTORI, ARTISTI ED INTERPRETI ESECUTORI UNDER 35.

I bandi coprono diverse tipologie di progetto, dalle iniziative nelle periferie urbane alla produzione di nuove opere inedite; dal sostegno per la realizzazione di percorsi formativi alla traduzione e distribuzione di opere all’estero.

Al sostegno di progetti realizzati nel settore LIBRO E LETTURA sono destinati quest’anno 556.500 EURO.

Attraverso questi bandi SIAE, CHE SOSTIENE ANCHE _PIÙ LIBRI PIÙ LIBERI_, DISTRIBUISCE IL 10% DEI COMPENSI PER LA COPIA PRIVATA gestiti dalla stessa Società Italiana degli Autori ed Editori in attività che favoriscano la creatività e la promozione culturale nazionale ed internazionale dei giovani, come previsto nell’Atto di indirizzo del Mibact in applicazione di una norma della legge di stabilità del 2016.

Lo scorso anno SIAE ha distribuito 6,3 milioni di euro, finanziando 216 progetti. QUEST’ANNO I FONDI DISPONIBILI AMMONTANO A 9,275 MILIONI DI
EURO.

Sul sito web di Sillumina www.sillumina.it si trovano tutte le info.

Convegno “#dirittidautore la creatività vale, valorizziamola”, Roma, Camera dei Deputati, 24 novembre 2017

#DIRITTIDAUTORE LA CREATIVITÀ VALE, VALORIZZIAMOLA./

ROMA
24 NOVEMBRE 2017
SALA NILDE IOTTI,
CAMERA DEI DEPUTATI

Programma:

9.00/9.30
REGISTRAZIONE PARTECIPANTI

9.30/10.30
#DIRITTODAUTORE: LA CREATIVITÀ VALE, VALORIZZIAMOLA.

Interventi di:
Silvia Costa
Coordinatrice S&D commissione cultura PE

Paolo Tancredi
Vicepresidente commissione Politiche dell’unione Europea
Camera dei Deputati

Prolusioni di:
Francesca Bonomo
Commissione Politiche Dell’unione Europea – Camera dei Deputati

Relazione del sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega agli Affari Europei, Sandro Gozi

10.30/11.30
TAVOLA ROTONDA – IL DIRITTO D’AUTORE TRA NORME E RIFORME: IL ‘CASO ITALIA’

Partecipano:

Brando Benifei
Europarlamentare

Mario Franzosi
Professore e avvocato, esperto di diritto industriale e intellettuale italiano

Gustavo Ghidini
Professore di Diritto industriale; Direttore dell’Osservatorio di proprietà intellettuale, concorrenza e comunicazioni della Università LUISS Guido Carli

Luca Scordino
Avvocato e consigliere di gestione SIAE

Guido Scorza
Avvocato e docente di diritto delle nuove tecnologie

Modera:
Andrea Romano
Deputato e direttore di Democratica

11.30/12.30
TAVOLA ROTONDA – TUTELARE GLI AUTORI E GARANTIRE I DIRITTI: FORMULE A CONFRONTO

Partecipano:

Giuseppe Abbamonte
Direttore del dipartimento di Media policy della DG Connect

Antonio Nicita
Componente AGCOM

Filippo Sugar
Presidente SIAE

Davide D’Atri
Ceo di Soundreef

Stefano Selli
Direttore delle relazioni istituzionali Italia, Mediaset

Stefano Ciullo
Responsabile european affairs, Sky Italia

Modera:
Giorgio Caroli

Giornalista e autore

ISCRIZIONE OBBLIGATORIA:
[email protected]
DRESS CODE FORMALE

La raccolta di diritti d’autore nel mondo raggiunge i 9,2 miliardi di euro

La raccolta di diritti d’autore ha raggiunto un nuovo massimo storico di 9,2 miliardi di euro (10,1 miliardi di dollari USA) l’anno, con un aumento del 6% rispetto all’anno precedente, secondo le nuove cifre pubblicate il 15 novembre scorso dalla Confederazione Internazionale delle Società degli Autori e Compositori (CISAC).

I numeri sono pubblicati nel CISAC Global Collections Report, ove sono stati raccolti e analizzati i dati del 2016 ricevuti dalle società di autori di 123 territori.

Per leggere il CISAC Global Collections Report online, clicca qui

Per leggere i punti salienti chiave del rapporto online, clicca qui

Per leggere il comunicato stampa online, clicca qui