Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.

Inizia oggi l’ottava edizione del Maggio dei Libri, dal 23 aprile al 31 maggio

L’immagine guida che racconta lo spirito della campagna è stata realizzata dalla giovane illustratrice Mariachiara Di Giorgio: un gruppo di oche selvatiche in volo, cavalcate da persone che leggono, incornicia il claim del Maggio dei Libri 2018: ‘Vo(g)liamo leggere’. Il messaggio non potrebbe essere più chiaro – la lettura mette le ali e consente di raggiungere attraverso i libri tutti i mondi possibili, trasportati con leggerezza dalle parole. Anche quest’anno il Centro per il libro e la lettura propone 3 filoni tematici ai quali ispirarsi per i contenuti delle proprie iniziative durante la campagna: Lettura come libertà; 2018 Anno Europeo del Patrimonio; La lingua come strumento di identità.

GIÀ OLTRE 1000 INIZIATIVE IN BANCA DATI

La creatività e l’operosità degli amanti della lettura, dalle scuole alle biblioteche, dai privati alle associazioni, dalle librerie alle diverse istituzioni del territorio, sono già visibili attraverso la cartina d’Italia che restituisce, regione per regione, il numero di iniziative inserite nella banca dati: siamo oltre le 1000 e le adesioni crescono di giorno in giorno. E poiché la lettura non è straniera in alcun luogo, l’esortazione è ad organizzare eventi per la campagna nei contesti più vari, tradizionali come anche insoliti: basta seguire la propria immaginazione e passione e i libri faranno il resto! È possibile aderire al Maggio dei Libri in ogni momento (entro il termine della campagna), con iniziative che si svolgano tra il 23 aprile e il 31 maggio, da inserire nella banca dati sulla piattaforma dedicata (ilmaggiodeilibri.it/registrazione): è sufficiente registrarsi, richiedere nuove credenziali e compilare i campi della scheda, che anche quest’anno è possibile arricchire inserendo un’immagine o una locandina, in pdf, jpg o jpeg); al termine della procedura, poi, perché non scaricare e condividere con orgoglio il badge “Partecipiamo anche noi al Maggio dei Libri”? Infine, dopo che gli eventi saranno stati convalidati, sarà possibile condividerli sui social network, blog e siti grazie a un link diretto, uno strumento in più per diffonderli, migliorarne la riuscita e farli conoscere (inserendo su Facebook, Twitter e Instagram il tag #MaggiodeiLibri o la menzione @ilmaggiodeilibri su Facebook, @maggiodeilibri su Twitter e @ilmaggiodeilibri su Instagram). Sul sito ufficiale ilmaggiodeilibri.it sono anche disponibili i materiali grafici da scaricare e personalizzare per promuovere i propri appuntamenti: tutti gli organizzatori sono invitati ad adottare l’identità visiva della campagna.

Il Danno alla Concorrenza e all’Innovazione. Uno, Nessuno o Centomila? Roma, Università LUISS, 16 marzo 2018

LUISS DREAM con l’Osservatorio di Proprietà Intellettuale, Concorrenza e Comunicazioni (OPICC)

in occasione dell’avvio della VI edizione del Master in Diritto della Concorrenza e dell’Innovazione

sarà presentato il volume 2/2017 della rivista Analisi Giuridica dell’Economia

“Il Danno alla Concorrenza e all’Innovazione. Uno, Nessuno o Centomila?”

a cura di Valeria Falce, Federico Ghezzi e Gustavo Olivieri

Venerdì 16 marzo 2018, ore 15.00
Aula Magna
Via Parenzo 11, Roma

Programma:

INTRODUCE E COORDINA
Gustavo Olivieri
Direttore del Master in Diritto della Concorrenza e
dell’Innovazione LUISS

KEYNOTE SPEECH
Anna Genovese
Commissario CONSOB
Università degli Studi di Verona

NE DISCUTONO
Alberto Pera
Presidente Associazione Antitrust Italiana

Marco D’Ostuni
Partner Cleary Gottlieb
Rino Caiazzo
Partner Caiazzo Donnini Pappalardo & Associati

Francesco Anglani
Partner BonelliErede

Michele Carpagnano
Università degli studi di Trento Partner Dentons

Silvia D’Alberti
Partner Gattai, Minoli, Agostinelli, Partners

CONCLUDONO
Gustavo Ghidini
Osservatorio di Proprietà intellettuale,
Concorrenza e Comunicazione LUISS

Valeria Falce
Università Europea di Roma

Per registrarsi all’evento: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-il-danno-alla-concorrenza-e-allinnovazione-uno-nessuno-o-centomila-43928098124

Diritto e Fiscalità nel mercato dell’arte, Milano, dal 16 marzo 2018

DIRITTO E FISCALITÀ NEL MERCATO DELL’ARTE

Milano, dal 16 marzo 2018 ›4ª edizione
Master di Specializzazione › Formula Part Time 3 mesi – 5 weekend non consecutivi

Il Master di specializzazione “Diritto e Fiscalità nel Mercato dell’Arte” fornisce agli operatori che fanno vivere il mercato dell’arte una preparazione dettagliata su tutti gli aspetti legati alla legislazione e alla normativa fiscale: il sistema dell’arte ha raggiunto infatti una scala sempre più internazionale e globale rendendo la disciplina giuridica e fiscale di settore sempre più ampia e complessa. Diventa allora oggi indispensabile possedere un bagaglio di competenze tecniche e aggiornate in materia.

OBIETTIVO
A partire da una mappatura dello scenario attuale e di tutti gli stakeholder coinvolti, il master si pone l’obiettivo di approfondire tutte le tematiche cardine di un settore così complesso e peculiare come quello dell’arte, indagando le sfaccettature normative e fiscali e i risvolti del Sistema e dei suoi attori.
Ogni modulo vedrà il coinvolgimento e la testimonianza – a fianco di avvocati e fiscalisti – di rappresentanti del mercato dell’arte che dialogheranno sulle criticità e le opportunità dei diversi ambiti approfonditi: circolazione domestica e internazionale, tassazione delle opere e delle collezioni, diritto di seguito e contrattualistica.

STRUTTURA
Il Master di Specializzazione, a numero chiuso e a frequenza obbligatoria, si sviluppa in cinque weekend (venerdì pomeriggio e intera giornata di sabato).
Le lezioni si tengono:
il venerdì dalle 14.15 alle 18.00
il sabato dalle 9.15 alle 13.00 e dalle 14.15 alle 17.15
dal 16 marzo 2018 per un totale di 55 ore di formazione.

Le lezioni avranno luogo nelle seguenti date:
16 e 17 marzo 2018
23 e 24 marzo 2018
13 e 14 aprile 2018
20 e 21 aprile 2018
4 e 5 maggio 2018

PROGRAMMA
Il programma è diviso in 4 moduli:
I moderni mercati dell’arte: attori e caratteristiche di un sistema complesso
Diritto dell’arte
Diritto d’autore e contrattualistica
Fiscalità dell’arte

DESTINATARI
Per questo motivo il master non si rivolge solo a professionisti di studi legali e fiscali che operano nel settore o che ad esso si vorrebbero avvicinare ma anche a chi presso gallerie, collezioni private o corporate collections, art advisor e fondazioni.

Per ulteriori informazioni:
http://www.bs.ilsole24ore.com/master-part-time/diritto-e-fiscalita-nel-mercato-dell-arte-ya9584.html

 

 

Fondazione Frassi: visita guidata alla mostra DÜRER E IL RINASCIMENTO

La mostra sarà spiegata dalla nostra brava guida Lorella Baroncelli.

Partecipare è facile:

1. scrivere una mail a [email protected] indicando il numero di persone da prenotare

2. una volta ricevuto l’ok effettuare il bonifico di € 50 a persona alla Fondazione Paola Frassi (Banca Popolare di Milano – Agenzia n. 16 IBAN: IT55R0558401616000000023598) indicando nella causale “Nome e numero posti mostra Dürer e il Rinascimento ”

3. riceverete una mail di conferma e un reminder dell’evento a ridosso della data

Dürer e il Rinascimento

La mostra propone al pubblico l’opera di Albrecht Dürer, considerato protagonista assoluto del Rinascimento tedesco ed europeo, all’epoca della sua più alta espressione. La sua carriera segna un momento di grande effervescenza in termini socio-economici, artistici, culturali ed intellettuali nel contesto del Rinascimento tedesco, ma anche un momento di massima apertura verso l’Europa, sia del Sud sia del Nord. La mostra mette in evidenza i rapporti reciproci tra la sua opera e quella di grandi maestri suoi contemporanei, Cranach, Giorgione, Lorenzo Lotto e altri, attraverso disegni, incisioni, dipinti e grafica.

La Fondazione Frassi

La Fondazione nasce per continuare a promuovere i progetti di solidarietà sociale, i principi etici e gli interessi in vita di Paola Frassi, e, tra l’altro, eroga premi e/o borse di studio a giovani studenti di talento e meritevoli nell’ambito del Diritto Industriale e della Proprietà Intellettuale.

Per maggiori informazioni:
http://www.fondazionepaolafrassi.org/

Diritto della proprietà intellettuale, Master part-time, Roma dal 6 luglio 2018

OBIETTIVO

Un percorso finalizzato a fornire – con taglio operativo e pragmatico – strumenti e materiali di supporto ai manager  e ai consulenti legali d’impresa  al fine di:
  • valorizzare il patrimonio di proprietà intellettuale della aziende e favorire processi di internazionalizzazione, accesso al credito e accesso a risorse finanziare anche attraverso la pianificazione e valutazione legale
  • rafforzare e tutelare la brand reputation
  • fornire linee guida legali per l’attivazione di strumenti di comunicazione meno tradizionali

STRUTTURA

Il Master di Specializzazione, a numero chiuso e a frequenza obbligatoria, si sviluppa in cinque weekend (venerdì pomeriggio e intera giornata di sabato).
Le lezioni si tengono:
  • il venerdì dalle 14.15 alle 18.00
  • il sabato dalle 9.15 alle 13.00 e dalle 14.15 alle 17.15
dall’11 maggio 2018 per un totale di 55 ore di formazione.

PROGRAMMA

Valorizzazione Patrimonio IP
Strumenti di individuazione e selezione del possibile patrimonio intellettuale – dalle idee agli asset IP tutelabili in Italia e all’estero (marchi denominativi, figurativi e di forma, brevetti, modelli, design, knowhow, payoff, segreti industriali, diritti d’autore), piano di organizzazione degli asset di proprietà industriale volto all’attrazione di risorse manageriali e finanziarie e all’internazionalizzazione delle imprese. Esempi di casi di successo.Contrattualistica
Contrattualistica e sfruttamento economico degli asset IP.  Clausole essenziali nei contratti di licenza, distribuzione e controllo della filiera, produzione e ricerca e sviluppo, merchandising, co-branding, pegno sugli asset di proprietà intellettuale.

Il Brand sul Web e la Brand Reputation
Analisi dei fattori che influenzano la brand reputation (rafforzamento, annacquamento e svilimento), metodi di prevenzione e tutela e criteri di misurazione, profili legali di comunicazione digitale (metatags, cookies, adwords).

Problematiche e regole della Comunicazione Commerciale
Le regole della comunicazione commerciale e gli interessi protetti, pubblicità comparativa, i confini fra pubblicità lecita e illecita, utilizzo di testimonial, tutela del payoff, product placement, branded content, native advertisement

DESTINATARI

Il Master si rivolge a:

  • Responsabili IP
  • Giuristi d’impresa
  • Direttori marketing e comunicazione
  • Liberi Professionisti quali Avvocati, Ingegneri, Consulenti Informatici, Consulenti Legali
  • Laureati in discipline giuridiche ed economiche

Per maggiori informazioni:

http://www.bs.ilsole24ore.com/master-part-time/diritto-della-proprieta-intellettuale-ya9608.html

Sentenza della Corte di Cassazione in tema di sincronizzazione di opera musicale

Tornando nuovamente a trattare il tema della sincronizzazione di un’opera musicale, la Corte di Cassazione, con sentenza n. 29811 del 12 dicembre 2017, ha espresso il seguente principio: “in tema di diritto d’autore, l’attività di «sincronizzazione» di un’opera musicale — intesa quale abbinamento od associazione permanente tra l’opera e le immagini (fisse o in movimento) — integra un abbinamento della stessa a immagini che dà luogo ad un prodotto diverso (un’opera cinematografica, audiovisiva, un filmato pubblicitario, un prodotto multimediale, uno sceneggiato televisivo e simili), attività che rientra nell’ambito delle facoltà esclusive dell’autore della composizione stessa, ai sensi dell’art. 12, secondo comma, LDA e laddove essa sia effettuata in difetto di preventivo consenso, costituisce violazione anche degli artt. 18 e 61 LDA“, confermando l’orientamento giurisprudenziale sul tema.

La sentenza segue il ricorso proposto avverso una sentenza della Corte di Appello di Roma, la n. 5477/2012, da noi fortemente criticata nel passato.

La Corte ha anche precisato che il diritto di sincronizzazione di un’opera musicale non è intermediato da SIAE.

Concludendo, la Cassazione ha espresso i seguenti principi di diritto, condivisibili in toto:

In tema di protezione del diritto di autore e con riferimento alle opere musicali, la «sincronizzazione», che è una forma di manipolazione ad uso riproduttivo di opere musicali, rientra nelle prerogative esclusive del loro autore a mente degli artt. 12 e 61 LDA, a prescindere dalla tipologia e dal contenuto del supporto, del prodotto o del mezzo audiovisivo cui la composizione musicale viene abbinata — sia esso un’opera cinematografica o audiovisiva, un filmato pubblicitario, un prodotto multimediale, uno sceneggiato televisivo e simili — dovendosi ragionevolmente escludere la riconducibilità della «sincronizzazione» dell’opera musicale tra quelle utilizzazioni ricomprese nell’accezione di «pubblica esecuzione».

In tema di protezione del diritto di autore e con riferimento alle opere musicali, l’art. 180 LDA non autorizza la SIAE a concedere il diritto alla «sincronizzazione» delle opere musicali attraverso la loro diffusione coniugata – in via elettronica – con le immagini, nei vari
format in cui esse vengono telediffuse, non essendo tale facoltà ricompresa nella richiamata previsione di legge (l’art. 180) e non rientrando tra i compiti istituzionali della SIAE.

In tema di protezione del diritto di autore e con riferimento alle opere musicali, il contratto con il quale la SIAE, ai sensi dell’art. 180 LDA, dia «licenza» per l’utilizzazione delle opere musicali in favore di un’impresa radio-televisiva, non comporta l’inclusione della sua utilizzazione nell’ambito di uno sceneggiato televisivo (o fiction o sequal o soap opera) per il tramite della cd. tecnica di «sincronizzazione» dell’opera musicale con le immagini televisive.

Firenze, 20 e 21 gennaio workshop sulla Musica

Il 20 e 21 gennaio a Firenze si terrà il workshop A Contatto con la Musica, una due giorni pensata per incontrare da vicino i professionisti del settore musicale, imparare dalla loro esperienza e confrontarsi in maniera diretta.

L’incontro, organizzato e promosso da MusicOff, Voice Academy e Cantiere 59, vedrà come protagonisti quattro grandi nomi del settore musicale nazionale: Eric Buffat – compositore, pianista ed arrangiatore (Laura Pausini, Irene Grandi, Phil Collins ed altri), Tommy Bianchi – fonico e sound engineer (Elio e Le Storie Tese ed altri), Giuseppe Scarpato – chitarrista, autore e compositore (Edoardo Bennato), e il presidente di Note Legali Andrea Marco Ricci.

La due giorni tratterà argomenti che vanno dalla composizione e scrittura delle canzoni alla registrazione e post produzione, dalle tecniche di approccio alle esibizioni live fino alla tutela legale del proprio lavoro nel settore musicale.

Il workshop si terrà nella sede di Voice Academy a Firenze, in Via Palazzo Bruciato 8, sabato 20 e domenica 21 gennaio dalle 15.00 alle 20.00. Il costo per la partecipazione ad una giornata è di 29 euro, per le due giornate 39 euro.

Per i soci di Note Legali è previsto uno sconto speciale di 5 euro sul costo del workshop! Per richiedere il codice sconto dedicato ai soci di Note Legali basta inviare un’email a [email protected].

Per maggiori informazioni è possibile visitare il sito dell’evento.

Diritto d’autore: l’Italia si attiva per l’adeguamento delle direttive 2001/29 e 2004/48

La Legge 20 novembre 2017 n. 167, intitolata “Disposizioni per l’adempimento degli obblighi derivanti dall’appartenenza dell’Italia all’Unione europea – Legge europea 2017” (G.U. n. 277 del 27.11.2017), entrata in vigore: 12 dicembre 2017, contiene, all’art. 2, alcune disposizioni in materia di diritto d’autore con riguardo al completo adeguamento alle direttive 2001/29/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 22 maggio 2001, sull’armonizzazione di taluni aspetti del diritto d’autore e dei diritti connessi nella società dell’informazione, e 2004/48/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 29 aprile 2004 sul rispetto dei diritti di proprietà intellettuale.

Le nuove norme:

1. Ai fini dell’attuazione di quanto previsto dall’articolo 8 della direttiva 2001/29/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 22 maggio 2001, e dagli articoli 3 e 9 della direttiva 2004/48/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 29 aprile 2004, l’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, su istanza dei titolari dei diritti, può ordinare in via cautelare ai prestatori di servizi della società dell’informazione di porre fine immediatamente alle violazioni del diritto d’autore e dei diritti connessi, qualora le violazioni medesime risultino manifeste sulla base di un sommario apprezzamento dei fatti e sussista la minaccia di un pregiudizio imminente, e irreparabile per i titolari dei diritti.

2. L’Autorità disciplina con proprio regolamento le modalità con le quali il provvedimento cautelare di cui al comma 1 è adottato e comunicato ai soggetti interessati, nonché i soggetti legittimati a proporre reclamo avverso il provvedimento medesimo, i termini entro quali il reclamo deve essere proposto e la procedura attraverso la quale è adottata la decisione definitiva dell’Autorità.

3. Con il regolamento di cui al comma 2 l’Autorità individua misure idonee volte ad impedire la reiterazione di violazioni già accertate dall’Autorità medesima.