L’art. 39 della bozza di recepimento

Art. 39
1. Il compenso di cui all’art. 71-septies, è fissato fino all’emanazione del decreto di cui all’art. 71-septies e comunque fino al 31 dicembre 2005 nella misura del:
a) supporti audio analogici: 0,30 euro per ogni ora di registrazione;
b) supporti audio digitali dedicati, quali minidisc, CD-R audio e CD-RW audio: 0,45 euro per ora di registrazione, pari a 0,56 euro per ciascun supporto con una capacità di registrazione di 74 minuti. Il compenso è aumentato proporzionalmente per i supporti di durata superiore;
c) supporti digitali non dedicati, idonei alla registrazione di fonogrammi, quali CD-R dati e CD-RW dati: 0,84 euro per 650 megabyte. Il compenso è pari a quello previsto per i supporti digitali audio dedicati, aumentato per tenere conto del fattore medio di compressione che amplia la capacità di registrazione, e diminuito in proporzione alla quota media di supporti utilizzati per scopi diversi dalla registrazione.
d) memorie digitali dedicate audio, fisse e trasferibili, quali flash memory e cartucce per lettori MP3 e analoghi: 0,45 euro per 64 mega-byte.
e) supporti video analogici: 0,45 euro per ciascuna ora di registrazione;
f) supporti video digitali dedicati quali DVHS, DVD-R video e DVD-RW video: 0.68 euro per ora pari a 2,04 euro per un supporto con una capacità di registrazione di 180 minuti. Il compenso è aumentato proporzionalmente per i supporti di durata superiore;
g) supporti digitali idonei alla registrazione di fonogrammi e videogrammi, quali DVD Ram, DVD-R e DVD-RW: 2,04 euro per 4,7 gigabyte. Il compenso è aumentato proporzionalmente per i supporti di durata superiore;
h) apparecchi di registrazione analogica o digitale audio e video, ivi compresi i componenti di sistemi informatici, gli apparecchi lettori che consentono la registrazione e i jukebox digitali: 3 per cento sul prezzo al rivenditore. Per gli apparecchi polifunzionali, la percentuale è ridotta all’1,5 per cento del prezzo al rivenditore.

Su